Seguici    
Accedi
 

flitra per :   

ROMEO E GIULIETTA. COREOGRAFIA DI JOHN CRANKO

ROMEO E GIULIETTA. COREOGRAFIA DI JOHN CRANKO

L`unità didattica è dedidata al capolavoro sovietico che, musicato da Prokof`ev, ha ispirato nel corso di tutto il Novecento innumerevoli coreografi, subendo profonde trasformazioni stilistiche. La prima versione danzata del dramma shakespeariano fu voluta nel 1934 dal teatro Bolshoi di Mosca. La versione ...

Leggi tutto

IL BAUHAUS: LA DIDATTICA E LA RICERCA DI NUOVE FORME

IL BAUHAUS: LA DIDATTICA E LA RICERCA DI NUOVE FORME

Una descrizione dell`impostazione dei corsi della scuola Bauhaus. L`importanza del lavoro manuale nell`insegnamento. Albert Flocon, ex allievo della Bauhaus, in un`intervista racconta il ruolo di alcuni artisti ed architetti che hanno insegnato nella famosa scuola. Alcune immagini descrivono i lavori ...

Leggi tutto

Paul Klee e Vasilij Kandinskij: il concetto di pittura

Paul Klee e Vasilij Kandinskij: il concetto di pittura

L’opera totale cui tendevano le sperimentazioni della Bauhaus non poteva prescindere dalla pittura. Lo attesta la presenza in quel progetto di pittori come Georg Muche (Querfurt 1895 - Lindau 1987) e Lyonel Feininger (New York 1871- ivi 1956) e gli apporti concettuali di Paul Klee (Munchenbuchsee, Berna, ...

Leggi tutto

Strumenti Musicali: La classificazione

Strumenti Musicali: La classificazione

L’insegnante di musica Daniele Mottadelli illustra la classificazione degli strumenti musicali, secondo la loro fonte sonora, vale a dire secondo ciò che in essi produce il suono. Esistono strumenti a fiato, come il flauto e il clarinetto, a corda, come la chitarra, a percussione come il tamburo e il ...

Leggi tutto

Altezza del Suono: Lezioni di Musica

Altezza del Suono: Lezioni di Musica

Daniele Mottadelli, insegnante di musica, spiega il concetto di altezza del suono e suona alcuni bicchieri di vetro e tazze di metallo, evidenziando il significato di suono grave e suono acuto. I suoi semplici esperimenti musicali possono essere facilmente riprodotti dai bambini.

Leggi tutto

Eugène Ionesco: siamo tutti piccoli borghesi

Eugène Ionesco: siamo tutti piccoli borghesi

Eugène Ionesco (Slatina, 1909 - Parigi,1994), intervistato nel suo appartamento in boulevard Montparnasse, parla del teatro e della funzione dell'arte che per lui è quella di “spezzare la crosta dell`imborghesimento“. Polemizza con la cultura socialista del suo tempo, con “Sartre come il Pen club“, ...

Leggi tutto

TADEUSZ KANTOR: TEATRO E VITA

TADEUSZ KANTOR: TEATRO E VITA

Alcuni spezzoni delle prove di vari spettacoli teatrali si alternano a un`intervista a Tadeusz Kantor (Cracovia 1915 - 1990). Kantor ritorna su alcuni aspetti della propria vita: l`infanzia, i ricordi della famiglia, l`enigma della figura del padre (che dopo la guerra nel `14 si innamorò di un`ucraina ...

Leggi tutto

TEATRO IN LOMBARDIA: LA SCENA RINASCIMENTALE

TEATRO IN LOMBARDIA: LA SCENA RINASCIMENTALE

L`attore Paolo Bessegato racconta l`evoluzione del teatro nel Rinascimento in Lombardia, quando gli spettacoli si svolgevano soprattutto a corte. Nell`unità si parla delle feste di corte dei Gonzaga a Mantova, del genere “pastorale“ (Poliziano e la favola di Orfeo) e della corte di Ferrara, dove scrisse ...

Leggi tutto

TEATRO IN LOMBARDIA: LA SCENA MEDIEVALE

TEATRO IN LOMBARDIA: LA SCENA MEDIEVALE

In un percorso attraverso luoghi fisici lombardi, l`attore Paolo Bessegato racconta l`evoluzione del Teatro nel Medioevo. Inizialmente il teatro è collegato al rito religioso, e la chiesa ne è lo spazio originario (i “cicli“ del Natale e della Settimana Santa, il canto gregoriano).Nel XIII secolo ha ...

Leggi tutto