Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Digito ergo sum: l`importanza del latino nella formazione scolastica

Digito ergo sum: l`importanza del latino nella formazione scolastica

Lunedì 23 novembre 2015 si è tenuto a Roma, presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, l’evento “Digito ergo sum”. L’iniziativa, organizzata dal “Cortile dei Gentili” e la Pontificia Academia Latinitatis, con il sostegno del M.I.U.R., è la quarta edizione di una serie di incontri che rientrano nel più ampio progetto del “Cortile degli Studenti”, pensato sul modello del “Cortile dei Gentili”, che si propone come momento di dialogo e confronto sui principali temi del vivere insieme, dedicato ai liceali dell’ultimo triennio.

In particolare, questo quarto incontro vuole fornire agli studenti quegli strumenti culturali che li aiutino a comprendere il senso del latino e del suo studio all’interno della loro formazione, e a percepire questa lingua, passe-partou di un mondo antico ricco di archeologia, arte e letteratura, meno lontano di quanto sembri. Infatti, il suo essere caratterizzata dalla brevitas, e quindi una lingua sintetica per natura, permette al latino di sposarsi perfettamente con le tipicità della moderna comunicazione, in cui la sua dinamicità potrebbe essere catturata dal rigido Twitter in 140 caratteri, come il classico inglese colloquiale che oggi fa da padrone.

In un contesto aperto e costruttivo, gli studenti hanno avuto l’opportunità di fare domande e dialogare con illustri personalità, che hanno condiviso con loro valori e strumenti: il card. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, il prof. Ivano Dionigi, Presidente della Pontifica Accademia della Latinità, e il prof. Giulio Giorello, filosofo ed epistemologo.