Seguici    
Accedi
 

Futuro remoto: a Napoli piace la scienza in piazza

Futuro remoto: a Napoli piace la scienza in piazza

Futuro Remoto, il primo Festival della scienza d’Italia, nato a Napoli 31 anni fa, è tornato per il terzo anno consecutivo nel cuore della città, a Piazza Plebiscito. Il grande villaggio della scienza è stato dedicato quest’anno al tema Connessioni, perché generare incontri e connessioni è lo spirito che caratterizza l’intera manifestazione: una consolidata cooperazione, che si arricchisce ad ogni edizione, unendo, in un’occasione unica, i principali attori della cultura, della ricerca, della scienza, dell’università e dell’associazionismo locale e nazionale.
Mettere insieme l’eccellenza prodotta in ambito scientifico, culturale, e tecnologico a Napoli e in Campania e renderle omaggio in una 4 giorni di vetrina in piazza è stato infatti il senso di Futuro Remoto, perchè fare è importante, ma fare insieme lo è di più.

Grandi esperti scientifici, docenti universitari e giovani ricercatori sono infatti usciti dalle loro sedi abituali di lavoro per trasferirsi nel villaggio della scienza di Piazza del Plebiscito e confrontarsi con il grande pubblico. Così visitatori di tutte le età hanno avuto ancora una volta la possibilità di un faccia a faccia con la scienza, per approfondire i temi che riguardano la terra, l’ambiente, il mare, le energie rinnovabili, la robotica e il digital manufacturing e molto altro.

"Dirigibile Italia". Una mostra sulla missione artica del Cnr

Dirigibile Italia. Una mostra sulla missione artica del Cnr

Una mostra illustra la ricerca del CNR nell’Artico, con pannelli che raccontano i luoghi e le attività svolte. Dalla base “Dirigibile Italia” della missione nelle isole Svalbard, alla torre atmosferica che permette di sviluppare studi sul ghiaccio e sulla biologia del fiordo. Parte dell’attività vede ...

Leggi tutto

Protesi accessibili a tutte le tasche. Grazie alla stampa 3D

Protesi accessibili a tutte le tasche. Grazie alla stampa 3D

Una protesi di una mano, stampata in 3d con materiali economici  e che per questo ha un costo di circa 700 euro, mentre quelle commerciali hanno un prezzo che varia dai 30 ai 50 mila euro. La protesi si interfaccia con il corpo umano tramite il segnale elettromiografico che viene mandato dal muscolo ...

Leggi tutto