Seguici    
Accedi
 

Lo speciale di Rai Filosofia. Il libero arbitrio.

Lo speciale di Rai Filosofia. Il libero arbitrio.

Le nostre azioni sono libere (frutto di una nostra scelta) oppure sono determinate dalla fisica, dalla biologia, dalla psicologia o dalla provvidenza? Fino a che punto le possiamo considerare totalmente libere e incondizionate? Cosa significa "libero arbitrio" e in che modo è legato a istanze etiche riguardanti la scelta tra bene e male? E qual è la posizione del suo contrario, ossia il determinismo? Questo speciale di Rai Filosofia è dedicato, per l'appunto, al libero arbitrio, per indagarne i limiti, le contraddizioni, le possibilità. E anche per vedere in che maniera facciamo i conti con il concetto di responsabilità, di impunibilità, di colpa o di innocenza nella nostra quotidianità. Dalla puntata di "Zettel. Filosofia in movimento" ad esso dedicata, si passa a interviste originali e a materiali d'archivio, in modo da fornire le diverse declinazioni sulla capacità o meno, da parte di noi uomini, di agire per libero discernimento.

Vassallo: che cos`è il libero arbitrio?

Vassallo: che cos`è il libero arbitrio?

Nicla Vassallo definisce il libero arbitrio come la capacità - da parte di un soggetto razionale - di scegliere un'azione tra diverse alternative. In che modo tale capacità è connessa con una responsabilità di tipo etico? In che modo, cioè, si è responsabili delle proprie azioni? Per essere fino in ...

Leggi tutto

Zettel.2 - Libero Arbitrio

Zettel.2 - Libero Arbitrio

Siamo liberi? Siamo davvero liberi di fare quello che facciamo quando riteniamo di essere liberi? La puntata di Zettel è dedicata a una delle questioni topiche della storia del pensiero occidentale: il libero arbitrio. La discussione di Maurizio Ferraris parte anzitutto da una delle fonti più illustri ...

Leggi tutto

Mauro Dorato. Il tempo e il libero arbitrio

Mauro Dorato. Il tempo e il libero arbitrio

  Intrecciato al problema della coscienza e al problema del libero arbitrio, ossia alla nostra libera scelta riguardo un'azione futura. Già Aristotele affermava che il mero fatto che una proposizione al tempo futuro sia dotata di una valore di verità determinato mi priva, in qualche senso, del ...

Leggi tutto