Seguici    
Accedi
 

Speciale Marx

Speciale Marx

Karl Marx nasce il 5 maggio 1818 a Treviri, una città della Renania in Prussia in una agiata famiglia borghese. Nel 1835 si iscrive alla Facoltà di Legge dell’Università di Bonn, poi a Berlino, dove entra in contatto con un gruppo di allievi di Hegel. Marx decide allora di trasferirsi alla Facoltà di Filosofia a Jena dove si laurea nel 1841.

Inizia a lavorare come giornalista alla “Gazzetta renana” e nel 1843 compone il primo saggio su Hegel, Critica della filosofia hegeliana del diritto pubblico (uscirà nel 1927), e si trasferisce a Parigi, dove conosce Bakunin ed Engels. Nella capitale francese studia gli economisti classici e getta le basi del suo pensiero futuro, ma viene espulso per richiesta del governo prussiano.

Trasferitosi a Bruxelles nel 1845, scrive insieme ad Engels L’ideologia tedesca (1845-1846) dove viene teorizzato il materialismo storico. Sempre con Engels entra nella "Lega dei comunisti", e in occasione del secondo Congresso della Lega stessa i due filosofi redigono il Manifesto del partito comunista pubblicato a Londra nel 1848.

Espulso anche da Bruxelles, torna a Parigi, poi a Colonia, nuovamente a Parigi e a Londra dove risiede stabilmente studiando ancora l’economia e diffondendo diversi altri saggi. Qui Marx lavora alla sua opera principale, Il Capitale, il cui primo libro vedrà la luce nel 1867; il secondo e il terzo scritti tra 1869 e 1879, verranno pubblicati postumi da Engels nel 1885 e nel 1894.

Di notevole interesse anche per il pensiero marxista i saggi Lavoro salariato e capitale (1849) e Salario, prezzo e profitto (1865). Marx si dedica anche alla vita politica, fondando nel 1864 la Prima Internazionale. Muore a Londra il 14 marzo 1883.

Karl Marx il filosofo del Manifesto del Partito Comunista

Karl Marx il filosofo del Manifesto del Partito Comunista

Nasce a Treviri Karl Marx. Dopo aver ricevuto una educazione ispirata a valori razionalistici e liberali, si dedica al giornalismo politico, come caporedattore della «Gazzetta renana», ma, nel 1843, è costretto a trasferirsi a Parigi a causa della chiusura del giornale da parte del governo prussiano. Nella ...

Leggi tutto

Le teorie economiche sulla crisi

Le teorie economiche sulla crisi

Il capitalismo è entrato molte volte in crisi e questo a causa delle sue caratteristiche. Gli economisti hanno sviluppato varie teorie su come ha origine una crisi economica: Malthus, Marx, Keynes, Schumpeter.

Leggi tutto

Il Manifesto del Partito Comunista

Il Manifesto del Partito Comunista

Viene pubblicato a Londra il “Manifesto del partito comunista” di Karl Marx e Friedrich Engels. Scritto in tedesco su commissione della Lega dei comunisti, il Manifesto riscuote subito un successo enorme, con quattro edizioni stampate in un solo mese. Celebre resta l’incipit del testo “Uno spettro ...

Leggi tutto

Domenico Losurdo: il marxismo e lo Stato. Aforismi

Domenico Losurdo: il marxismo e lo Stato. Aforismi

  Il filosofo e storico della Filosofia Domenico Losurdo (Sannicandro di Bari, 14 novembre 1941 – 28 giugno 2018), in un'intervista dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, propone un ripensamento della dottrina marxista dello Stato, da una parte dichiarando l`insostenibilità della ...

Leggi tutto

Giorgio Lunghini: il sistema capitalistico nella crisi

Giorgio Lunghini: il sistema capitalistico nella crisi

  La crisi economica ritrova le proprie radici economiche nelle teorie economiche di Marx e Keynes che ci parlano del sistema capitalistico e delle sue caratteristiche. Questo quanto sostiene l'economista Giorgio Lunghini, che ci illustra anche i motivi della crisi tra i quali lo spostamento nella ...

Leggi tutto

La rivoluzione russa

La rivoluzione russa

Nella previsione di Marx la rivoluzione proletaria doveva esplodere in Germania o comunque nei paesi a capitalismo avanzato. Invece nel 1905 e poi nel 1917 è la Russia zarista, la più arretrata da un punto di vista della rivoluzione industriale a diventare il teatro delle rivoluzioni. Proprio la cappa ...

Leggi tutto