Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 
  • Il Programma
  • Le Puntate
  • I Talks
  • Nautilus plus
  • Gli esperti
  • NAUTILUS

    Il piacere della ricerca.
    Il gusto della scoperta.
    L’emozione del sapere.

    Questo è “Nautilus”, lo storytelling della scienza, il programma che racconta la scienza dando voce ai protagonisti.
    Ogni giorno un argomento diverso, ogni giorno una domanda, ogni giorno un “talk” realizzato da un “numero uno” della scienza in Italia.
    Condotto da Federico Taddia, “Nautilus” è uno spazio innovativo dove narrare, e condividere, i nuovi confini della ricerca insieme ai più importanti scienziati e divulgatori italiani.
    Dall’ebola all’orologio biologico, dallo Spinosauro alla fabbricazione di organi sintetici, dalla sfida della nanotecnolgia alla matematica applicata alla vita quotidiana, fino ai misteri del cervello, della biorobotica, della vulcanologia, la climatologia, dell’astrofisica, della biologia, della medicina e di ogni ambito della scienza.
    Per scoprire e capire, in collaborazione e con il contributo dei maggiori enti ed istituti scientifici nazionali.
    In studio Silvia Bencivelli, giornalista e scrittrice, per approfondire tutta l’attualità scientifica nota e meno nota, e Davide Coero Borga, divulgatore internauta, va a caccia di rarità e piccole sorprese dallo sterminato mondo della rete.
    “Nautilus”, la parola alla scienza!

    leggi tutto...

     

    Federico Taddia

    Sono cresciuto nella provincia bolognese con il pallino di firmare, un giorno, un articolo su Topolino. Sogno fortunatamente realizzato, e che mi ha poi portato poi a scrivere anche per la radio, la televisione e l’editoria. Ho ideato e condotto “Screensaver” su Rai Tre e “L’altrolato” su Radio2. Attualmente collaboro con le pagine di società de “La Stampa”, parlo di Europa su “Radio24”, faccio parte del team di autori di Fiorello e conduco programmi di divulgazione su “Rai Scuola”. Ho vinto il “Premio Alberto Manzi” per la Comunicazione educativa e, con “Teste Toste”, il “Premio Andersen” per la miglior collana di divulgazione scientifica per bambini. Ho conosciuto Margherita Hack ed è stata una bellissima boccata d’ossigeno.

    Silvia Bencivelli

    Sono laureata in medicina e di mestiere faccio la giornalista scientifica, collaboro con Radio3 Scienza, la Repubblica, Le Scienze, Mente e Cervello, l’Università La Sapienza di Roma e tanti altri. Scrivo libri, giro documentari, organizzo mostre, bloggo su www.silviabencivelli.it. A Nautilus racconto le novità della ricerca e le storie della scienza.

    Davide Coero Borga

    Progettista e comunicatore estremo. Collaboro con Istituto Nazionale di Astrofisica, musei, fondazioni ed editoria. Disegno e produco oggetti, exhibit, multimedia, giochi e giocattoli. Per imparare, capire, discutere di scienza divertendosi. A Nautilus porto immagini e creatività dal mondo, nuove grammatiche della comunicazione, in salsa scientifica

    I PROTAGONISTI DELLA SCIENZA

    Alberto  Diaspro

    Alberto Diaspro

    Alberto Minetti

    Alberto Minetti

    Alessandro Chessa

    Alessandro Chessa

    LA REDAZIONE DI NAUTILUS

    un programma di Federico Taddia e Tommaso Franchini
    regia Piccio Raffanini
    a cura di Simona Bazzi
    produttore esecutivo Diego Garbati

    condotto da Federico Taddia
    con la partecipazione di Silvia Bencivelli e Davide Coero Borga

    testi di Daniela Cipolloni, Chiara Cordelli, Florinda Fiamma, Barbara Gubellini, Paola Manduca, Daniela Scotto

    consulenza Andrea Grignolio

    regia contributi Giuseppe Cembalo, Silvia Di Fonso, Carlo Ferreri, Nicoletta Piu, Alessandra Poli, Alberto Polimanti, Giancarlo Russo, Massimo Sangermano

    programmista regista Caterina Mazzuoli
    consulenza web Leuca Alison e M.Ludovica Fratoni
    disegnatore Andrea Di Capua
    assistenti al programma e ricerche Maria Luisa Falconi, Eleonora Ottaviani, Serena Patrignanelli
    segreteria organizzativa Patrizia Micacchi



  • Cerca per parola chiave

    Cerca anche per...

  • Come è fatto il polpo robot?

    Come è fatto il polpo robot?

    Nell’ambito della robotica, la bioispirazione rappresenta un aspetto innovativo quando i robot escono da contesti strutturati e ripetitivi come le fabbriche e si devono adattare ad ambienti imprevedibili e mutevoli.   Gli invertebrati, che da soli rappresentano il 95% delle creature del mondo ...

    Leggi tutto

    Perché il tempo non esiste?

    Perché il tempo non esiste?

    Carlo Rovelli, fisico teorico all'Università di Aix-Marsiglia, ci fa riflettere sulla variabile tempo, onnipresente nella ricerca scientifica... fino ad ora. Nel campo di studi degli spazi su piccolissima scala infatti, quelli del prof. Rovelli, si smette di pensare al tempo: le equazioni che ...

    Leggi tutto

    Come abbiamo recuperato la Concordia?

    Come abbiamo recuperato la Concordia?

    Un’operazione senza precedenti quella della Costa Concordia. Per la prima volta infatti si è realizzato un recupero dell’intero relitto, senza smontarlo in mille pezzi come comunemente si procede in casi analoghi, senza inquinare e compiuto nel più breve tempo possibile.   E’ quanto racconta ...

    Leggi tutto

    LHC - Large Hadron Collider

    LHC - Large Hadron Collider

    Fabiola Gianotti, fisico degli acceleratori e coordinatrice dal 2009 al 2013 dell'esperimento ATLAS, ci racconta i segreti del LHC, il Large Hadron Collider, un enorme 'microscopio' che ci permette di studiare i costituenti fondamentali della materia.

    Leggi tutto

    Le connessioni del futuro

    Le connessioni del futuro

    Con Domenico Laforenza,  informatico e direttore dell’IIT -Istituto Informatica e Telematica del CNR,  capiremo come sarà la giornata tipo di un abitante di una smart city del futuro.

    Leggi tutto

    La primatologia è una scienza di donne?

    La primatologia è una scienza di donne?

    Elsa Addessi, biologa e ricercatrice presso l'Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del CNR, ci racconta la storia delle primatologhe donne che l’hanno preceduta e che hanno dato un contributo fondamentale agli studi sulle scimmie: Jane Goodall, Dian Fossey e Biruté Galdikas, note anche ...

    Leggi tutto

    L`impatto ambientale dell`alimentazione

    L`impatto ambientale dell`alimentazione

    Gianvincenzo Barba, medico e primo ricercatore presso l'ISA - Istituto di Scienza dell'Alimentazione del CNR, ci spiega come le nostre scelte alimentari non influiscano solo sulla nostra salute, ma anche sull'ambiente.

    Leggi tutto

    Cosa possiamo imparare dalla natura?

    Cosa possiamo imparare dalla natura?

    Dall’esperienza di miliardi di anni della natura impariamo moltissimo. E’ quanto ci mostra Carlo Santulli con una serie di esempi. Il sistema di giunzione della chiusura lampo e più in generale tutti i sistemi di giunzione, sono migliorati a partire dall’osservazione delle spine di interconnessione ...

    Leggi tutto

    Esiste lo stress estremo?

    Esiste lo stress estremo?

    Cosa è lo stress? Cosa accade al nostro corpo in condizioni estreme?    Il professor Angelo Gemignani, psicofisiologo dell’università di Pisa, illustra quali sono le alterazioni psicofisiche agite dal nostro corpo in situazioni estreme: l’apnea, un triathlon estremo, un viaggio su Marte simulato.   I ...

    Leggi tutto

    Cosa ci dicono le ossa?

    Cosa ci dicono le ossa?

    Cristina Cattaneo, professoressa di medicina Legale all’università statale di Milano, si occupa di ridare un nome e una storia a quei corpi senza nome che tristemente si rinvengono sulle scene del crimine. Il suo mestiere è analizzare i resti umani, in particolare le ossa, per comprendere a chi ...

    Leggi tutto

    Perché esploriamo le grotte?

    Perché esploriamo le grotte?

    A partire dal racconto della sua personale esperienza nella grotta di Naica, la grotta dei cristalli in Messico, Paolo Forti mostra come tutte le grotte custodiscono in sé delle caratteristiche importantissime per la ricerca scientifica. Le concrezioni ad esempio costituiscono il più vasto e dettagliato ...

    Leggi tutto

    Il "supermercato" del futuro

    Il supermercato del futuro

    Carlo Ratti, architetto di fama internazionale e docente al Mit di Boston, illustra possibili scenari per i nostri modi di fare la spesa (Future Food District). Il supermercato del futuro: scaffali ed etichette interattive per fornire tutti i dati e le informazioni disponibili sui prodotti che stiamo ...

    Leggi tutto

    Cosa sappiamo di quello che mangiamo

    Cosa sappiamo di quello che mangiamo

    Dario Bressanini racconta, tra diffidenza e sperimentazione, l’excursus storico che ha portato agli ingredienti e ai piatti che mettiamo oggi tutti i giorni a tavola.   Ipotizza anche il futuro verso cui ci dirigiamo: niente pillole, ma tutto continuerà ad essere regolato da un fattore decisivo, ...

    Leggi tutto

    L`architettura e i cambiamenti climatici

    L`architettura e i cambiamenti climatici

    Con Mario Cucinella, architetto, ci proiettiamo nel futuro delle nostre città, per immaginare nuovi modi di abitare e rispettare l’ambiente, magari progettando case diverse. Con uno sguardo privilegiato su ciò che già esiste e che l'architettura ha realizzato in risposta ai cambiamenti climatici. Progetti ...

    Leggi tutto

    La terra ha i minuti contati?

    La terra ha i minuti contati?

    La terra ha i minuti contati?  Dipende.   E’ quanto ci dimostra Antonio Navarra, climatologo, illustrandoci 4 possibili scenari a cui possiamo andare incontro. Le 4 possibilità, ovviamente, dipendono dalle nostre scelte, politiche ed economiche:    1) continuiamo a fare ciò ...

    Leggi tutto

    Terremoti sempre più social

    Terremoti sempre più social

    Alessandro Amato geologo, dirigente di ricerca presso l’ING V-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, con altri colleghi si occupa anche di gestire i social media  e il blog di INGVterremoti.  Oggi ci spiega che vuol dire che i terremoti sono sempre più social.

    Leggi tutto

    Come si forma uno tsunami

    Come si forma uno tsunami

    Alessio Piatanesi, sismologo e dal 2002 è ricercatore presso l’INGV- Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Roma, ci spiega come si forma uno tsunami.

    Leggi tutto

    Perché la nostra specie è sopravvissuta al Neanderthal?

    Perché la nostra specie è sopravvissuta al Neanderthal?

    Federico Taddia e Telmo Pievani si interrogano su quali possano essere i motivi per cui l’uomo sapiens sia sopravvissuto e il neanderthal no. Secondo Telmo Pievani una grossa discriminante è costituita dall’invenzione dei simboli, quindi dallo sviluppo del linguaggio e dalle complesse conseguenze ...

    Leggi tutto

    C`è un Neanderthal in noi?

    C`è un Neanderthal in noi?

    Siamo vicini al Neanderthal molto più di quanto pensiamo. E’ quanto ci mostra Guido Barbujani attraverso il racconto dei più recenti studi di genetica.   All’interno di ciascuna delle nostre cellule infatti c’è un messaggio dal passato. E dallo studio del DNA del genoma, si è visto che le ...

    Leggi tutto

    Da dove viene la stella cometa?

    Da dove viene la stella cometa?

    A cavallo di una cometa. E’ dove ci porta Josè Gabriel Funes, gesuita, astronomo e direttore della Specola Vaticana nel suo talk. Le comete sono palle di ghiaccio sporche di polvere interstellare che si formano alla periferia del sistema solare. Man mano che si avvicinano al sole sviluppano 2 ...

    Leggi tutto

    Perché l`orso sta scomparendo?

    Perché l`orso sta scomparendo?

    Principalmente per cause antropiche. E’ quanto dimostra Paolo Ciucci, dell’Università La Sapienza di Roma, nel suo talk sull’orso marsicano nel Parco Nazionale d’Abruzzo.  La popolazione di questi animali è di soli 50 esemplari e vive in un’area molto ristretta del parco. Non ha mai esteso quest’area ...

    Leggi tutto

    Quali teorie hanno ispirato Interstellar?

    Quali teorie hanno ispirato Interstellar?

    Amedeo Balbi, astrofisico Inaf, ci dice che sono principalmente quelle sulla gravità e lo spazio-tempo. Durante il film, ad un certo punto gli astronauti vedono un fenomeno di curvatura dello spazio. E una delle cose che Einstein ha dimostrato è proprio che lo spazio non è rigido come si potrebbe ...

    Leggi tutto

    Come curiamo la terra con gli alberi?

    Come curiamo la terra con gli alberi?

    I costi per bonificare un terreno inquinato sono molto elevati e spesso insostenibili per le amministrazioni locali a cui competono. Eugenio Massacci, chimico del Cnr, ci racconta la soluzione sviluppata col suo gruppo di lavoro: usare le piante. Le piante sono una risorsa naturale che consente ...

    Leggi tutto

    Possiamo convivere con il vulcano?

    Possiamo convivere con il vulcano?

    Eugenio Privitera, vulcanologo, ci porta in cima all’Etna, tra gas e colate laviche e ci racconta quali sono gli strumenti che oggi abbiamo a disposizione per convivere con i vulcani. Nelle sale operative di monitoraggio ad esempio, è possibile prevedere con un certo anticipo l’inizio di un’eruzione ...

    Leggi tutto

    Si può afferrare la materia oscura?

    Si può afferrare la materia oscura?

    Al momento no, ma ci stiamo provando. E’ il racconto di Riccardo Cerulli che ci fa viaggiare negli interstizi più “oscuri” della materia, la materia oscura appunto, una materia che non emette o assorbe radiazioni. Quello che riusciamo a vedere ad occhio nudo o con potenti telescopi è infatti ...

    Leggi tutto

    Come si muove l`energia?

    Come si muove l`energia?

    Il problema delle batterie che si scaricano in tempi brevissimi è noto a tutti. Luca Gammaitoni mostra la soluzione originale a cui lavorano nel laboratorio dell’università di Perugia, per affrontare la questione. L’idea è di sfruttare una particolare energia ampiamente disponibile nell’ambiente, ...

    Leggi tutto

    Cosa succede al nostro corpo in mancanza di ossigeno?

    Cosa succede al nostro corpo in mancanza di ossigeno?

    Il volto si arrossa, la faccia si gonfia, il respiro e il cuore vanno più veloci, di notte si dorme male. Questi sono alcuni dei sintomi a noi più evidenti. Gianfranco Parati ci porta all'interno del corpo, illustrandone le trasformazioni per adattarsi all'alta quota: vasi, capillari e arterie ...

    Leggi tutto

    Perché non possiamo attraversare i muri?

    Perché non possiamo attraversare i muri?

    Se tutti noi rimaniamo ancorati al terreno, senza galleggiare sospesi per aria o sprofondarci dentro, lo dobbiamo alle interazioni fondamentali. Ed è proprio una particolare interazione, quella elettromagnetica, il motivo per cui non possiamo passare attraverso i muri.   E’ quanto racconta ...

    Leggi tutto

    Quanto affetto c`è dietro uno sbadiglio?

    Quanto affetto c`è dietro uno sbadiglio?

    Quando il proprio partner ci sbadiglia davanti, tendiamo ad arrabbiarci, interpretandolo come un segno di noia. E se invece fosse tutto il contrario? Se qualcuno davanti a noi sbadiglia, lo fa perché ci ama. E' quanto ci racconta Elisabetta Palagi mostrando i suoi studi su gruppi di primati ...

    Leggi tutto

    Qual è il mistero delle lingue impossibili?

    Qual è il mistero delle lingue impossibili?

    Un rapido ma intenso viaggio tra le regole sintattiche della nostra lingua per comprendere, in realtà, quei meandri in cui queste regole vengono infrante: le regole impossibili. Nel nostro cervello esiste un'area dedicata alle regole della sintassi, quando tali regole vengono infrante, quest'area ...

    Leggi tutto

    Perché sottovalutiamo le piante?

    Perché sottovalutiamo le piante?

    E’ vero, noi esseri umani sottovalutiamo le piante: non le percepiamo come esseri cognitivi. Ma forse sono le nostre percezioni ad essere limitate, non loro. Non hanno polmoni, ma respirano, non hanno orecchie ma sentono, non hanno occhi ma vedono, non hanno cervello, ma ragionano. E non si spostano, ...

    Leggi tutto

    Qual è il confine tra sonno e veglia?

    Qual è il confine tra sonno e veglia?

    E’ un confine labile, meno netto di quanto si pensi. Alcune parti del nostro cervello si addormentano molto prima della comparsa del sonno vero e proprio e, di contro, altre regioni del nostro cervello si svegliano per alcuni secondi mentre dormiamo e siamo perfettamente immobili. Talk con Lino ...

    Leggi tutto

    Perché è "super" il superconduttore?

    Perché è super il superconduttore?

    A partire dal principio di funzionamento dei conduttori “normali”, Ezio Puppin svela i segreti alla base dell’efficacia dei superconduttori. Nei conduttori normali la corrente elettrica è data dal moto degli elettroni, che però si muovono tra mille ostacoli. Come aggirarli? Gli elettroni hanno ...

    Leggi tutto

    Colonizzeremo gli asteroidi?

    Colonizzeremo gli asteroidi?

    Se lo conosci, lo devii. E’ questo in sintesi quanto ci racconta Marco Micheli attraverso i suoi studi e le sue esperienze. Conoscere gli asteroidi infatti è anche una questione di sicurezza, non solo scientifica. L’impatto con un asteroide può essere molto pericoloso per la Terra e il genere ...

    Leggi tutto

    La natura modificata - Talk

    La natura modificata - Talk

    Quanto sono naturali i prodotti naturali? Talks con Piero Morandini, ricercatore in fisiologia vegetale. Morandini ci porta in un viaggio ai confini del concetto di naturale, svelando la “natura” reale di una pianta coltivata: è una pianta debole, che non sa riprodursi, incapace di sopravvivere ...

    Leggi tutto

    Vulcani nascosti - Talk

    Vulcani nascosti - Talk

    Perché studiamo i vulcani sottomarini? Talk con Guido Ventura, ricercatore Ingv Comprendere la rapida comparsa e relativa scomparsa di piccole isole, viaggiare al centro della terra, immaginare il mare del futuro, evitare collisioni, prevenire danni ambientali. Sono solo alcuni dei motivi ...

    Leggi tutto

    Si può ricreare l`immagine del passato?

    Si può ricreare l`immagine del passato?

    Certo che si può ed è anche divertente! Augusto Palombini, ricercatore del Cnr, mostra come le nuove tecnologie hanno rivoluzionato il lavoro dell’archeologo e ci porta a spasso in siti archeologici ricostruiti: l’Ara Pacis e i suoi coloratissimi marmi, una domus a Teramo, Villa Livia, la moglie ...

    Leggi tutto

    I migliori talks del Festival della Scienza di Genova - 1A parte

    I migliori talks del Festival della Scienza di Genova - 1A parte

    Temi intriganti per i talks dal Festival della Scienza di Genova 2014: la possibile immortalità del nostro corpo; la medusa che non muore mai, la Turritopsis nutricula, riusciremo mai ad imitare il suo esempio? Il monitoraggio dei delfini “metropolitani” e la ricostruzione dell’aspetto dello spinosauro, ...

    Leggi tutto

    Le forme della luce - Talk

    Le forme della luce - Talk

    Possiamo addomesticare la luce? Talk con Valerio Rossi Albertini, fisico ricercatore del Cnr Ebbene sì, il mantello di Harry Potter esiste. E la televisione del futuro sarà tridimensionale. È quanto svela Valerio Rossi Albertini mostrandoci come, al giorno d’oggi, si riesca a rendere invisibile ...

    Leggi tutto

    Può la matematica rendere più fluido il traffico?

    Può la matematica rendere più fluido il traffico?

    Talk con Roberto Natalini, direttore dell'Istituto per le Applicazioni del Calcolo del CNR. Attualmente sono possibili previsioni dinamiche del traffico nel tempo per ottimizzare il traffico e fluidificare le strade. Da qualche decennio infatti i matematici hanno cominciato a studiare i movimenti ...

    Leggi tutto

    Ebola - Talk

    Ebola - Talk

    Che tipo di virus è l’Ebola e come avviene il contagio? Ce lo spiega Giovanni Maga, virologo del Cnr presso l’Istituto Di Genetica Molecolare di Pavia. Dopo una rapida panoramica sulle tipologie di virus, scopriamo che Ebola è un filovirus, ossia un virus a forma di spaghetto che si trova ...

    Leggi tutto

    Cos`è un robot? Da Mazinga all`umanoide

    Cos`è un robot? Da Mazinga all`umanoide

    Cosa è un robot? Ne esistono in diverse forme e funzionalità. Più la loro funzione è specifica più sono lontani dalle sembianze umane. Più sono generici più tendono ad essere simili all’uomo. D’altronde il mondo è stato plasmato da noi per noi.   Ne parliamo con Enrico Mingo Hoffmann, dottorando ...

    Leggi tutto

    Vibrazioni cosmiche

    Vibrazioni cosmiche

    Recentemente un osservatorio al polo sud, guardando ai limiti dell’Universo visibile, ha trovato che la radiazione emessa quando l’Universo era nella sua infanzia aveva dei segni particolari, di forma circolare. Potrebbero essere i segni lasciati dalle onde gravitazionali dell’Universo appena nato. La ...

    Leggi tutto

    Perché e come rivelare la materia oscura

    Perché e come rivelare la materia oscura

    Perché è tuttora un grande mistero dell’Universo cercare la materia oscura? Con la teoria della relatività generale di Einstein, combinata con l’ipotesi che esista della materia oscura, siamo in grado di spiegare la struttura dell’universo che osserviamo. Se riuscissimo a confermare l’esistenza ...

    Leggi tutto

    L`universo invisibile

    L`universo invisibile

    L'Universo invisibile in cosa consiste? Ne parliamo con Patrizia Caraveo, direttore dell'Istituto di Astrofisica spaziale e fisica cosmica di Milano dell'Inaif. 

    Leggi tutto

    Altri mondi sono possibili

    Altri mondi sono possibili

    “Dobbiamo capire che esistono altri mondi in altre parti dell'Universo, con tipi differenti di uomini e di animali”, recitava Lucrezio nel “De Rerum Natura” nel 70 a C. Noi oggi abbiamo ormai la prova che il nostro sistema solare non è l’unico possibile, ma che esistono molti altri mondi esotici, ...

    Leggi tutto

    La mano robotica: l`intelligenza di un sistema complesso

    La mano robotica: l`intelligenza di un sistema complesso

    Anassagora scrisse: “L'uomo è il più intelligente tra gli animali perché ha le mani”. Siamo come siamo perché abbiamo il corpo che abbiamo. Il modo in cui ragioniamo sulle cose è collegato al modo in cui le manipoliamo   La mano è un sistema complesso con Antonio Bicchi, ricercatore senior ...

    Leggi tutto

    Plantoidi: cosa lega le piante ai robot?

    Plantoidi: cosa lega le piante ai robot?

    Nemmeno Asimov, padre della fantascienza e della previsione dell'importanza nella robotica, ha immaginato una pianta robotica. Noi IIT stanno progettando la fantascienza! Con Barbara Mazzolai copriamo cos'è e a cosa serve un plantoide.

    Leggi tutto

    Il Grafene

    Il Grafene

    A Nautilus parliamo di grafene, il materiale delle meraviglie, e dei suoi molteplici usi. È più resistente dell’acciaio, conduce l’elettricità come il rame, è trasparente come il vetro, si piega come la plastica, al momento costa quanto un diamante. È ancora sconosciuto, eppure è il candidato ...

    Leggi tutto

    Marte e l`immaginario collettivo

    Marte e l`immaginario collettivo

    Marte ricopre da sempre un posto particolare nell’immaginario collettivo. Parliamo di Marte con la dottoressa Francesca Esposito, dal 2002 ricercatore presso l'INAF-OSSERVATORIO di Capodimonte di Napoli. Marte è l’unico pianeta del Sistema Solare che l’uomo possa pensare di poter colonizzare un ...

    Leggi tutto

    Effeto placebo e nocebo

    Effeto placebo e nocebo

    Cos’è l’effetto placebo e l'effetto nocebo? Ne parliamo a Nautilus con Fabrizio Benedetti, docente di fisiologia e neurofisiologia all’Università di Torino e all’Istituto Nazionale di Neuroscienze.

    Leggi tutto

    Neuroni specchio: come capiamo ciò che fanno gli altri

    Neuroni specchio: come capiamo ciò che fanno gli altri

    Noi utilizziamo i nostri neuroni specchio per capire molti comportamenti altrui, come ci illustra Leonardo Fogassi, neuroscienziato e docente. I neuroni specchio rispondono sia all’osservazione delle azioni sia al suono da esse prodotto.Il sistema specchio è un sistema che permette di comprendere, ...

    Leggi tutto

    Storia di un amnesico

    Storia di un amnesico

    Spesso usiamo il termine amnesia per indicare una dimenticanza transitoria mentre può essere duratura. La storia di HM, è quella di un famoso paziente che in seguito ad un intervento neurochirurgico effettuato per curare la sua epilessia divenne gravemente amnesico (non riusciva ad apprendere niente ...

    Leggi tutto

    Le origini della malaria

    Le origini della malaria

    Il Professor Gilberto Corbellini racconta la storia della malaria, dalla “mal'aria“ alla “teoria della zanzara“, fino all'allagamento dell'Agropontino.

    Leggi tutto

  • Il Neanderthal italiano

    Il Neanderthal italiano

    Silvia Bencivelli va alla scoperta dei Neanderthal italiani. A Roma va in via Sacco Pastore, dove nel 1929 e nel 1935 sono stati trovati due crani attribuiti alla specie dell’uomo di neandertal. All'università la Sapienza di Roma incontra il biologo, antropologo e paleontologo Giorgio Manzi studioso ...

    Leggi tutto

    Terra incognita

    Terra incognita

    Antartide, Terra incognita.   Silvia Bencivelli ricostruisce la storia di questa remota parte del mondo. Dai primi tentativi di raggiungerla, alle illusioni di averla trovata, fino alle prime spedizioni scientifiche. Non manca un cenno ai curiosi animali che la abitano...

    Leggi tutto

    Là dove amoreggiano le anguille

    Là dove amoreggiano le anguille

    Silvia Bencivelli descrive ciclo vitale delle anguille.   L’affascinante avventura di queste creature che per riprodursi compiono un viaggio di mesi, per migliaia di chilometri e che, da pesci di acqua dolce, si adattano alla vita marina. Tutto per un po’ di piacere... Tutte le anguille ...

    Leggi tutto

    L`evoluzione del cretino

    L`evoluzione del cretino

    Tra gli idioti, i maschi sono una maggioranza schiacciante...   Non è un’ovvietà, ma il risultato di uno studio del British Medical Journal.  Il risultato deriva da un’analisi statistica durata vent’anni dei Darwin Award.   I Darwin Award sono dei premi, ironici, assegnati a coloro ...

    Leggi tutto

    I serpenti che escono fuori dal wc

    I serpenti che escono fuori dal wc

    Ogni anno vengono abbandonati centinaia di migliaia animali domestici. Ma cosa succede quando l’animale abbandonato è ad esempio un serpente?   Se lo chiede Silvia Bencivelli... purtroppo in alcuni casi vengono gettati nel wc. E' successo a Milano al boa Cleo e a Quarto Oggiaro ad un ...

    Leggi tutto

    Il latte fa male?

    Il latte fa male?

    Sfatiamo questo mito con Silvia Bencivelli: no. Che molte persone non digeriscano il latte, è un dato di fatto, ma la questione rappresenta un ottimo esempio di selezione naturale legata alla persistenza o meno, anche in età adulta, della lattasi, l’enzima che ci consente di digerire il latte. Sono ...

    Leggi tutto

    Tra scienza e ironia con Flavio Oreglio

    Tra scienza e ironia con Flavio Oreglio

    Flavio Oreglio, poliedrico artista, ma anche etologo e biologo, presenta il terzo volume della sua “Storia curiosa della scienza. Dal tribunale dell'inquisizione al tribunale della ragione” e ci porta a spasso tra comicità e scienza.

    Leggi tutto

    L`axolotl

    L`axolotl

    Alla scoperta dell’eterno fanciullo della biologia con Silvia Bencivelli. L’axolotl è una salamandra azteca a forte rischio di estinzione. Vivrebbe nel lago di Xochimilco, ma l’inquinamento delle acque e l’immissione nello stesso ambiente di carpe e tilapie ne hanno compromesso la sopravvivenza. ...

    Leggi tutto

    Un taxi per Marte

    Un taxi per Marte

    Viaggi spaziali con Silvia Bencivelli e la capsula Orion, lanciata dalla Nasa a dicembre 2014. Orion ha fatto un viaggio di prova di 4 ore e mezza, ha raggiunto l’altezza di quasi 60000 km - 15 volte l’altezza della Stazione Spaziale Internazionale -, ha fatto un paio di giri intorno alla Terra ...

    Leggi tutto

    Curiosità sulle mani

    Curiosità sulle mani

    La lunghezza dell’indice e dell’anulare dipende dagli ormoni ed è differente tra uomini e donne: gli uomini hanno l’anulare più lungo dell’indice, nelle donne la lunghezza è pressoché la stessa. In base a questo risultato alcuni scienziati hanno messo in relazione la lunghezza dell’anulare nei ...

    Leggi tutto

    L`ottavo astronauta

    L`ottavo astronauta

    Michael Collins fa parte della missione Apollo 11, quella del primo sbarco sulla luna. Ma lui, il suolo lunare, non lo tocca mai.   Silvia Bencivelli racconta la storia di questo astronauta, americano nato a Roma nel 1930 e che per questo costituisce l’ottavo astronauta “italiano“.

    Leggi tutto

    Storie di medaglie dei Nobel

    Storie di medaglie dei Nobel

    Silvia Bencivelli racconta la quasi commovente storia delle medaglie di Max von Laue, premio Nobel per la fisica nel 1914 e di James Franck, premio Nobel per la fisica nel 1925.   Per sottrarle alla razzie naziste i due scienziati le affidano a Niels Bohr, a Copenaghen. Ma presto i tedeschi ...

    Leggi tutto

    Buon compleanno Lucy!

    Buon compleanno Lucy!

    Ricorrono 40 anni dalla scoperta di Lucy, l’australopitecus afarensis più famoso al mondo, uno dei reperti di omininini che hanno fatto la storia della scienza. Alta poco più di un metro, pesava tra i 30 e i 45 kg e camminava già in posizione eretta. L'australopitecus afarensis è famoso anche ...

    Leggi tutto

    Gli sprite: i fulmini sopra le nuvole

    Gli sprite: i fulmini sopra le nuvole

    Da tempo osservati, solo da pochissimo si è riusciti a capire come si formino: gli sprite, i fulmini sopra le nuvole. Un gruppo di scienziati americani è riuscito a filmarli e a riprodurne un modello per tentare una spiegazione. Spiegazione piuttosto complessa, legata alle irregolarità del plasma ...

    Leggi tutto

    L`Antropocene

    L`Antropocene

    Ormai la più grande forza che muta il pianeta è l’uomo. Non più le glaciazioni, le avversità climatiche o impatti con meteoriti. L'uomo è responsabile dei principali mutamenti del pianeta: stiamo lasciano l'Olocene ed entrando nell’Antropocene?  Non ancora, non ufficialmente, ma se ne parla. ...

    Leggi tutto

    Cercasi plutonio disperatamente

    Cercasi plutonio disperatamente

    Emergenza plutonio 238 in casa Nasa. Il plutonio 238 serve come carburante spaziale e la Nasa lo ha finito. Il plutonio 238 infatti non è più direttamente prodotto dal 1988, anno dello smantellamento delle armi atomiche. Gli scienziati che lo producevano sono ora in pensione e il Dipartimento ...

    Leggi tutto

    Il colore dei gatti

    Il colore dei gatti

    Gatti neri, bianchi, pezzati, tigrati. Da cosa dipende il colore dei gatti? Dalla melanina, che, come sappiamo, colora anche la nostra pelle. A sua volta, la produzione di melanina dipende da questioni genetiche piuttosto complesse. Ce le spiega Silvia Bencivelli, raccontandoci di geni Orange, ...

    Leggi tutto

    L`eredità di Einstein

    L`eredità di Einstein

    Silvia Bencivelli illustra un paio di curiose possibilità che abbiamo a disposizione per studiare la personalità di Albert Einstein. I suoi diari, in fase di digitalizzazione, circa 80.000 pagine di appunti tra studi di fisica, lettere private, cartoline, pagelle del liceo, e... 240 fettine del ...

    Leggi tutto

    La matematica degli hipster

    La matematica degli hipster

    Un matematico francese ha usato la matematica per spiegare perché alla lunga gli hipster finiscono con l'assomigliarsi. Gli hipster rappresentano una sottocultura nata negli anni quaranta tra gli appassionati di jazz e oggi si ripropone in modo alternativo.  La riflessione matematica che sta ...

    Leggi tutto

    L`evoluzione degli insetti

    L`evoluzione degli insetti

    Gli insetti sono la più grande classe di viventi che popola la Terra, sono stati i primi animali a vivere sulla terraferma e oggi vivono più o meno dappertutto. Finalmente un gruppo di scienziati ne ha svelato l’evoluzione: sono nati circa 479 milioni di anni fa e 345 milioni di anni fa sono nati ...

    Leggi tutto

    Governare i sogni

    Governare i sogni

    Una ricerca tedesca ha mostrato che è possibile intervenire nei sogni. Come? Grazie a delle stimolazioni elettriche, il sogno si trasforma in un sogno “lucido”, cioè un sogno di cui siamo consapevoli. E ci sembrerà di guardare un film... Come funziona? L’idea è che ci sia una persona all’esterno ...

    Leggi tutto

    Microbi alla francese

    Microbi alla francese

    Quanti batteri ci scambiamo con un bacio di 10 secondi? Circa 80 milioni di batteri secondo uno studio olandese. C'è da preoccuparsi? Assolutamente no, visto che quotidianamente conviviamo con circa 100 trilioni di batteri, importantissimi: digeriscono il cibo, producono vitamine, ci proteggono ...

    Leggi tutto

    Gianfranco Pannone: il regista di "Sul vulcano"

    Gianfranco Pannone: il regista di Sul vulcano

    Gianfranco Pannone conversa con Silvia Bencivelli, racconta del suo film “Sul vulcano“ dedicato al Vesuvio, del fatalismo dei napoletani rispetto alla presenza del vulcano, della zona rossa e del rapporto con il territorio. Gianfranco Pannone è regista, saggista e autore, attivo dal 1990. Nasce ...

    Leggi tutto

    Che fine fa la materia oscura?

    Che fine fa la materia oscura?

    Silvia Bencivelli “interroga” sulla materia oscura Valentina Salvatelli e Najla Said, dottorande in fisica all’Università La Sapienza di Roma. Le due giovani scienziate hanno pubblicato uno studio sulla materia oscura ipotizzandone la trasformazione in energia oscura. Energia che riuscirebbe a ...

    Leggi tutto

    James Hansen: non è mai troppo tardi per parlare di scienza

    James Hansen: non è mai troppo tardi per parlare di scienza

    Silvia Bencivelli racconta la figura di James Hansen. Hansen è un coraggioso climatologo più volte arrestato per difendere le proprie posizioni scientifiche, in particolare quelle relative alle responsabilità umane dei mutamenti climatici indotti dall'uomo. La storia di Hansen è anche importante ...

    Leggi tutto

    Anche gli indiani arrivano su Marte

    Anche gli indiani arrivano su Marte

    A settembre 2014 l’India è arrivata su Marte. Un importante primato per varie ragioni:    - è stato un successo al primo colpo. Le missioni marziane sono infatti famose per essere fallimentari, gli indiani sono atterrati su Marte al primo tentativo - è il primo paese asiatico ad arrivarci - ...

    Leggi tutto

    Re Riccardo III, l`uomo del parcheggio

    Re Riccardo III, l`uomo del parcheggio

    Ad agosto del 2012, sotto un parcheggio a Leicester in Inghilterra, è stato trovato uno scheletro. Esami del dna hanno provato che si tratta dei resti di re Riccardo III, il re più odiato della storia di Inghilterra e morto nel 1435 nella battaglia di Bosworth. Lo scheletro, su cui sono visibili ...

    Leggi tutto

    Buone notizie per l`umanità

    Buone notizie per l`umanità

    L'umanità è migliore di quello che crediamo? Secondo un recente esperimento pubblicato dalla rivista Pnas, per certi versi, sì. L'esperimento ha dimostrato che, dovendo decidere a chi somministrare scosse elettriche in cambio di denaro, le persone preferiscono ricevere meno soldi e infliggere ...

    Leggi tutto

    La storia del "paradosso francese"

    La storia del paradosso francese

    Non è vero che bere vino rosso fa bene. Si tratta di una leggenda metropolitana? Sì. Silvia Bencivelli illustra uno studio della Johns Hopkins University che sfata il mito secondo cui bere vino rosso protegge dalle malattie cardiovascolari. Un mito caro ai francesi e allo scienziato francese che, ...

    Leggi tutto

    Il grillo delle Hawaii

    Il grillo delle Hawaii

    Per sfuggire alla cattura di una mosca, tutti i grilli delle Hawaii non friniscono più. Si tratta di un caso di evoluzione congiunta o è un’unica specie che è sopravvissuta e ha colonizzato le isole? Ce lo racconta Silvia Bencivelli...

    Leggi tutto

    Esperimenti raccapriccianti

    Esperimenti raccapriccianti

    Un approfondimento davvero raccapricciante quello di Silvia Bencivelli in questa puntata. Dalla rivista Science una collezione di impressionanti esperimenti: pulci che si riproducono sotto la pelle dello sperimentatore, trasfusioni di sangue da topi giovani a topi vecchi, induzione di attacchi ...

    Leggi tutto

    L`ununseptio

    L`ununseptio

    La tavola periodica degli elementi, una reminiscenza dei banchi di scuola… invece è un oggetto dinamico, in continua evoluzione. Silvia Bencivelli presenta l’ultimo “nato”, l’ununseptio, l’atomo artificiale più grande che abbiamo, sintetizzato quest’anno per la prima volta.

    Leggi tutto

    BepiColombo e Cheops: le due prossime missioni dell`Esa

    BepiColombo e Cheops: le due prossime missioni dell`Esa

    A partire dalla descrizione delle due prossime missioni dell’Esa, BepiColombo e Cheops, Silvia Bencivelli e Barbara Negri dell’Asi, Agenzia Spaziale Italiana, ci proiettano in poche battute negli affascinanti interrogativi che l’osservazione dello spazio suscita in tutti noi essere umani. BepiColombo, ...

    Leggi tutto

    La natura modificata - Plus

    La natura modificata - Plus

    Silvia Bencivelli racconta la storia di alcuni “uomini giusti”, medici che durante la Seconda Guerra Mondiale aiutarono gli ebrei a sfuggire alla deportazione. Tra questi Carlo Angela, padre di Piero.

    Leggi tutto

    Vulcani nascosti - Plus

    Vulcani nascosti - Plus

    Come saperne di più di alimentazione spaziale? È quanto ci indica Silvia Bencivelli raccontandoci del blog di Samantha Cristoforetti, la prima donna astronauta italiana. Dal 30 novembre circa, infatti, è possibile seguire tutte le fasi della cucina spaziale di Samantha dal suo blog, Avamposto ...

    Leggi tutto

    L`homo floresiensis

    L`homo floresiensis

    Silvia Bencivelli racconta la misteriosa storia dell’Homo floresiensis. Nel 2003 vengono ritrovati per la prima volta, i resti di una specie estinta di Homo, nella grotta di Liang Bua sull’isola di Flores in Indonesia. Si scopre quindi che fino a poco tempo fa, il paleolitico superiore, la nostra ...

    Leggi tutto

    Le forme della luce - Plus

    Le forme della luce - Plus

    Chi sono la mamma e il papà della Luna? Silvia Bencivelli ci aggiorna su quanto e cosa sappiamo sul nostro satellite: cosa ha contribuito alla sua nascita? Qual è la sua vera forma? La vediamo quasi tutti i giorni, ma ha ancora tanti misteri  

    Leggi tutto

    • Alberto Diaspro

      Alberto  Diaspro

      Alberto Diaspro, professore universitario all’Università degli Studi di Genova, direttore del dipartimento di nanofisica dell’Istituto Italiano di Tecnologia e vicedirettore dell’Istituto Italiano di Tecnologia. Si occupa di nanoscopia ottica e nanobiofotonica. Ha pubblicato oltre 300 lavori scientifici, 7 libri internazionali, 10 brevetti e ha tenuto circa 250 conferenze. E’ stato presidente di OWLS (Optics Within Life Sciences - Ottica per le scienze della vita) e dell’Associazione delle Società Europee di Biofisica (EBSA). E’ stato insignito dell’Emily M. Gray Award per il 2014, riconoscimento internazionale alla carriera in Biofisica, del titolo di Fellow dello SPIE (Società Internazionale di Ottica e Fotonica) e di Senior di IEEE (Istituto internazionale di ingegneria elettrica ed elettronica). Nel 1987 ha costruito un sistema CIDS (Scattering di luce polarizzata) per l’analisi di cellule e nel 1998 il primo strumento italiano per microscopia multifotonica. Ha progettato e sviluppato il Nanobiorobot nel 2000 e nel 2009 ha realizzato il primo Nanoscopio ottico italiano presso l'IIT. Nel 2014 ha costituito il centro internazionale Nikon Imaging Center presso IIT con finanziamento della Nikon, primo centro in Italia, tra i 4 in Europa e 9 al mondo. Dirige diverse riviste internazionali ed è promotore dell’iniziativa Caffè Scientifici “IIT si racconta…” e della Mostra “Beyond Science - La scienza in uno scatto”. E’ membro nominato del Consiglio Scientifico del Festival della Scienza (dal 2013) e membro esperto del Ministero per la Ricerca e l’Università.

    • Alberto Minetti

      Alberto Minetti

      Professore di fisiologia umana alla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell'Università di Milano.

    • Alessandro Chessa

      Alessandro Chessa

      Dottorato in fisica teorica, è stato Research Associates presso la Boston University dove si è occupato di Econofisica. In seguito ha studiato meccanica statistica presso l'International Center for Theoretical Physics di Trieste con Alessandro Vespignani e ha lavorato all'Istituto dei Sistemi Complessi, presso La Sapienza di Roma.  Attualmente è assistant professor a IMT, Scuola Alti Studi di Lucca dove lavora con Guido Caldarelli alla Teoria delle Reti Complesse. Nel 2008 ha fondato Linkalab, laboratorio computazionale per le applicazioni dei Sistemi Complessi. I suoi interessi scientifici sono marcatamente interdisciplinari e vanno dall'applicazione di concetti della meccanica quantistica al World Wide Web, allo studio dei grafi sociali delle nuove comunità su Internet per arrivare allo studio della politica attraverso Twitter.

    • Alessandro Treves

      Alessandro Treves

      Neuroscienziato della Sissa, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste, ha collaborato alle ricerche sul sistema avanzato di posizionamento nel cervello delle cellule che che hanno portato John O’Keefe della University College of London, e i coniugi May-Britt e Edvard Moser a vincere il premio Nobel per la medicina e la fisiologia nel 2014.

    • Alfio Quarteroni

      Alfio Quarteroni

      Professore di analisi numerica presso il Politecnico di Milano e di modellistica e calcolo scientifico presso l'Ecole Polytechnique Federale di Losanna.

    • Alfredo Fontanini

      Alfredo Fontanini

      Medico laureato con una tesi in neurofarmacologia, dottorato in neuroscienze, tra l'Università di Brescia e il California Institute of Technology (Caltech), dove studia respirazione ed olfatto. Alla Brandeis University, nel Volen Center for Complex Systems, si occupa di neurofisiologia del gusto. Nel 2008 è assunto come Assistant Professor nel Department of Neurobiology and Behavior, a Stony Brook Univesity. Nel 2014 è diventato professore associato.

    • Amedeo Balbi

      Amedeo Balbi

      Amedeo Balbi, astrofisico, è ricercatore al dipartimento di Fisica dell'Università di Roma Tor Vergata. I suoi interessi di ricerca spaziano dallo studio dell’universo primordiale, al problema delle componenti oscure, all’emergere della complessità e della vita nel cosmo. Autore di oltre novanta pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali, ha lavorato all’University of California a Berkeley con il premio Nobel George Smoot, e ha trascorso periodi di ricerca in vari istituti tra cui il Fermilab di Chicago e il Jet Propulsion Laboratory di Pasadena. Sul fronte della divulgazione, oltre a curare un popolare blog, è editorialista per Le Scienze, Wired e il Post, partecipa a programmi radio e tv, e ha scritto i libri La musica del Big Bang (Springer, 2007), Seconda stella a destra (De Agostini, 2010), Il buio oltre le stelle (Codice, 2011) e la sceneggiatura del graphic novel Cosmicomic (Codice, 2013). Il suo ultimo libro è Cercatori di meraviglia (Rizzoli, 2014).

    • Andrea Moro

      Andrea Moro

      Professore ordinario di linguistica generale presso la Scuola Superiore Universitaria (IUSS) di Pavia, responsabile della classe di scienze umane, direttore del centro di ricerca in Neurocognizione e Sintassi teorica (Ne.T.S), vicepresidente Comitato Esperti Politica della Ricerca (MIUR). Già ordinario di linguistica generale presso l’Università Vita-Salute San Raffaele ed associato presso l’Università di Bologna, è stato varie volte visiting scientist presso il MIT e la Harvard University.  Laureato a Pavia in lettere classiche, studente Fulbright, ha conseguito il dottorato di ricerca in linguistica presso il consorzio di Padova e il "Diplôme d'études supérieures en théorie de la syntaxe et syntaxe comparative" presso l’Università di Ginevra.  È stato tra i fondatori del dipartimento di Scienze Cognitive della Fondazione “San Raffaele" di Milano nel 1993, membro del comitato ordinatore della facoltà di psicologia e di filosofia presso lo stesso ateneo ed ha ricoperto per due mandati la presidenza del corso di laurea interfacoltà in Neuroscienze Cognitive.  Ha tenuto corsi e seminari in varie università in Italia e all’estero, tra cui la Scuola Normale di Pisa, il Collège de France, la Harvard University e all’MIT.  Andrea Moro ha studiato la sintassi teorica e i correlati neurobiologici del linguaggio umano. Nel primo dominio, ha individuato la classe delle frasi copulari inverse e proposto il principio di antisimmetria dinamica; sempre in sintassi teorica ha formulato un'analisi innovativa delle frasi esistenziali, dell'effetto di definitezza, dei costrutti inaccusativi e delle strutture a wh-multiplo. In ambito neurobiologico, ha fornito i primi dati per l'individuazione dei correlati neurali della classe delle lingue impossibili; ha inoltre studiato gli effetti della negazione sulle attivazioni della corteccia premotoria. Ha pubblicato numerosi articoli in riviste internazionali tra le quali tra le quali Nature Neuroscience, The Proceedings of the National Academy of Science (PNAS), Trends in Cognitive Sciences, Lingua e Linguistic Inquiry. Tra i suoi libri - I confini di Babele, 2006 - Breve storia del verbo "essere", 2010 - Che cos’è il linguaggio? 2010 - Parlo dunque sono, Adelphi 2012

    • Andrea Pilastro

      Andrea Pilastro

      Biologo evoluzionista, professore ordinario di zoologia presso il dipartimento di Biologia dell'Università di Padova.

    • Angelo Camerlenghi

      Angelo Camerlenghi

      Direttore del Dipartimento di Geofisica dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale -OGS di Trieste.

    • Angelo Geminiani

      Angelo Geminiani

      Psicofisiologo che si occupa, tra le alter cose, dell’asse cuore-cervello in situazioni di stress.   Insegna psicobiologia e psicologia fisiologica all’Università di Pisa. La sua attività di ricerca è incentrata sullo studio psicofisiologico del sonno e della coscienza e dei suoi stati alterati (meditazione e coma), della risposta a condizioni estreme e delle emozioni negative. 

    • Angelo Labate

      Angelo Labate

      Professore associato di neurologia all'Università Magna Graecia di Catanzaro e ricercatore associato dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare del Cnr di Catanzaro.

    • Angelo Massacci

      Angelo Massacci

      Direttore dell'istituto di biologia agro-ambientale e forestale del CNR, esperienza in ecofisiologia, fotosintesi, produttività di specie agrarie e forestali in risposta agli stress ambientali e fitorimedio.

    • Antonio Navarra

      Antonio Navarra

      Climatologo, presidente del centro euro-mediterraneo sui cambiamenti climatici Nato a Napoli nel 1956, si è laureato in fisica a Bologna nel 1980 ed è tornato in Italia nel 1986 dopo aver conseguito il dottorato di ricerca all’Università di Princeton, presso il Geophysical Fluid Dynamics Laboratory. È dirigente di ricerca all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia dove svolge la sua attività nel campo della simulazione del clima con i modelli numerici di circolazione generale. È stato membro del consiglio direttivo dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica. È affiliate scientist del National Center for Atmospheric Research in USA e membro del Scientific Advisory Committee del Asia-Pacific Climate Center in Sud Corea.

    • Augusto Palombini

      Augusto Palombini

      Ha operato in missioni archeologiche in Italia e in Africa, in particolare nel Sahara centro-orientale. È autore di numerosi articoli scientifici, di divulgazione storico-artistica e politica universitaria, e dei romanzi "Dietro la sabbia" (Aletti, 2000) e "Il cammino dell'imperatrice" (Limina, 2004). Ha inoltre curato i saggi "Cervelli in fuga" (Avverbi 2001) e "Cervelli in Gabbia" (Avverbi 2005) per conto dell'Associazione dottorandi e Dottori di ricerca Italiani, di cui è stato segretario nazionale dal 2002 al 2007. È socio fondatore della Confederazione Italiana Archeologi. Ha  svolto ricerche sulle dinamiche di mutamento sociale e paleoambientale in fasi storiche e preistoriche, attraverso l'uso integrato di modelli matematici e analisi delle fonti storico-archeologiche. Si occupa attualmente di archeologia del paesaggio, musei virtuali, digital story-telling, soluzioni informatiche e multimediali applicate al patrimonio culturale e alla topografia, in particolare nell'ambito del software open source (membro del comitato scientifico italiano sul Free and Open Source Software in Archeologia).  Esperto di sistemi informativi geografici, vanta un'approfondita competenza sul software GRASS-Gis, con attività di scripting e numerose esperienze di didattica avanzata.

    • Barbara Mazzolai

      Barbara Mazzolai

      Laureata in biologia all'Università di Pisa, dal 2011 coordina il centro di Micro-BioRobotica dell'IIT di Pontedera. Ha ricevuto il premio Marisa Bellisario per il progetto DustBot per aver migliorato la pulizia urbana e la qualità della vita dei cittadini: un piccolo robot era addetto alla raccolta porta a porta. La sua ricerca scientifica oggi riguarda la biorobotica e la robotica biomimetica, che cerca di studiare e comprendere meccanismi, sensori e strategie di movimento ispirate alla natura. In particolare, studia animali invertebrati e sistemi vegetali da un punto di vista ingegneristico, per sviluppare nuove tecnologie e soluzioni robotiche, il plantoide.

    • Camilla Maiani

      Camilla Maiani

      Camilla Maiani ha un dottorato in fisica ottenuto presso il CERN e un post-dottorato al CEA, il commissariato per l'energia atomica e le energie alternative, di Saclay, sul progetto di Samira Hassani, per lavorare all’esperimento ATLAS del CERN. Ha firmato oltre 250 pubblicazioni con l’esperimento ATLAS. Si definisce una "formichina del CERN" e principalmente si occupa di analisi dati.

    • Carlo Ratti

      Carlo Ratti

      Architetto e ingegnere, massimo esponente al mondo delle Città intelligenti, insegna presso il Massachusetts Institute of Technology di Boston. Dirige il MIT Senseable City Labun, un gruppo di ricerca che esplora come le nuove tecnologie stanno cambiando il modo in cui noi intendiamo, progettiamo e infine viviamo le città.  E' stato nominato  uno dei 50 designer più influenti d'America dalla rivista Fast Company e segnalato da Wired Magazine nella Smart List 50 persone che cambieranno il mondo. Forbes lo ha incluso nella sua lista di nomi da conoscere "Names You Need To Know" nel 2011. Due dei suoi progetti - il Digital Water Pavilion e la Copenhagen Wheel - sono stati inclusi da Time Magazine nella lista delle "Best Inventions of the Year", rispettivamente nel 2007 e nel 2014.  Fautore dell’idea di un’architettura che percepisce e risponde, che collabora con le persone, coi loro movimenti e si rende utile.

    • Carlo Rovelli

      Carlo Rovelli

      Fisico teorico conosciuto per il suo lavoro sulla gravità quantistica. Ha lavorato all'Università la Sapienza di Rome, a Londra, Pittsburgh e Yale, negli Stati Uniti. Oggi insegna Fisica Teorica all'Università di Aix-Marsiglia. Ha dedicato particolare attenzione alla filosofia e alla storia della scienza.

    • Carlo Santulli

      Carlo Santulli

      Ingegnere e docente di scienze e tecnologie dei materiali all'Università di Camerino

    • Claudio Franceschi

      Claudio Franceschi

      Medico, immunologo, è professore Alma Mater presso l’Università degli Studi di Bologna ed è stato direttore scientifico dell'Istituto Nazionale di Riposo e Cura per gli Anziani (INRCA), Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico. Autore di oltre 650 pubblicazioni, secondo la rivista Lab Times è tra i primi 18 ricercatori più citati in Europa nel settore “Pathology”. Ha condotto ricerche sull'immunosenescenza, sugli aspetti immunologici dello stress da un punto di vista evolutivo e su vari aspetti di biologia molecolare e genetica dell’invecchiamento e della longevità umana. Si occupa inoltre della patogenesi di malattie età-associate (demenza di Alzheimer, diabete, malattie cardiovascolari).  E’ stato coordinatore del progetto europeo GEHA Genetics of Healthy Aging che ha identificato geni di longevità su 2600 coppie di fratelli e sorelle, e coordina il progetto Europeo NU-AGE (Nutrizione ed Invecchiamento) e coordina il progetto europeo PROPAG-AGING (Invecchiamento e malattia di Parkinson).

    • Cristina Cattaneo

      Cristina Cattaneo

      Professoressa di medicina legale all’università statale di Milano e antropologa forense. Sempre alla statale di Milano, dirige il Labanof, il laboratorio di antropologia e odontologia forense. 

    • Dario Bressanini

      Dario Bressanini

      Chimico, docente all'Università dell'Insubria (Como), divulgatore scientifico e scrittore. Collabora con la rivista Le Scienze, con la rubrica mensile “Pentole e provette” dedicata all’esplorazione scientifica del cibo e della gastronomia, ed è autore del popolarissimo blog Scienza in Cucina, dove tratta con taglio scientifico temi gastronomici o temi dedicati alle biotecnologie agrarie.

    • David Melcher

      David Melcher

      Neuroscienziato del Centro Interdipartimentale Mente/Cervello - CIMEC dell’Università di Trento. Le sue ricerche riguardano il cervello, le percezioni e la sua interazione con l’ambiente esterno.  

    • Elisabetta Baldanzi

      Elisabetta Baldanzi

      Fisica del Laboratorio Ino-Cnr di Firenze

    • Elisabetta Palagi

      Elisabetta Palagi

      Coordinatore del settore ricerca del Museo di Storia Naturale, Università di Pisa e unità di Primatologia dell'istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione del Cnr. La sua attività di ricerca trova collocazione nell’ambito sociobiologico ed è rivolta soprattutto allo studio della comunicazione che sta alla base delle dinamiche sociali di diverse specie.

    • Emiliano Ricci

      Emiliano Ricci

      Fisico e divulgatore

    • Eugenio Privitera

      Eugenio Privitera

      Geologo e primo ricercatore dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, direttore dell’Osservatorio etneo. Nasce a Catania, dove vive tuttora. Si occupa di monitorare le eruzioni e i terremoti che generano l’Etna e i vulcani delle isole Eolie. E' stato anche responsabile dell’Osservatorio Vulcanologico del Monte Melbourne in Antartide .

    • Ezio Puppin

      Ezio Puppin

      Il Prof. Ezio Puppin è Ingegnere Nucleare e docente di Fisica al Politecnico di Milano e presidente del CNISM, un consorzio di fisici di quaranta Università italiane.

    • Federica Pirrone

      Federica Pirrone

      Ricercatrice all’Università degli Studi di Milano, insegna etologia veterinaria e benessere animale. Esperta di relazione uomo-animale e di comportamento animale, con una particolare predilezione per cani, puma, tigri e giraffe!

    • Federico Benuzzi

      Federico Benuzzi

      Fisico e giocoliere

    • Fernando Spina

      Fernando Spina

      Dirigente di ricerca ISPRA, responsabile dell’Area Avifauna Migratrice e del Centro Nazionale di Inanellamento, è stato presidente dell’Euring dal 1995 al 2005 E' stato chairman del comitato scientifico del XXIII Congresso Internazionale di Ornitologia ed è sempre chairman del Consiglio Scientifico della Convenzione di Bonn sulle specie migratrici. Coordina dal 1988 il Progetto Piccole Isole Ispra ed ha lanciato e coordinato il Progetto Rondine Euring. Ha pubblicato oltre 120 lavori scientifici e l’Atlante della Migrazione degli uccelli in Italia.

    • Francesco Botrè

      Francesco Botrè

      Chimico, direttore del laboratorio antidoping della Federazione medico sportiva italiana.

    • Gaetano Di Chiara

      Gaetano Di Chiara

      Neurofarmacologo all'Università di Cagliari. Le sue ricerche riguardano il meccanismo d’azione dei farmaci ad azione centrale (neuropsicofarmacologia) con particolare riguardo ai farmaci d’abuso, i faramci antiparkinsoniani, gli antidepressivi e gli antipsicotici. Il suo laboratorio ha perfezionato e applicato la tecnica della microdialisi cerebrale combinata a paradigmi comportamentali, per correlare l’attività di specifici neurotrasmettitori cerebrali alle proprietà di rinforzo dei farmaci e del cibo. Questi studi hanno dimostrato il ruolo della dopamina dello striato ventrale nelle proprietà gratificanti e di rinforzo del cibo e dei farmaci d’abuso e nel meccanismo neurobiologico della tossicodipendenza.

    • Gianfranco Parati

      Gianfranco Parati

      Cardiologo dell'Istituto Auxologico di Milano e docente di Medicina Cardiovascolare dell'Università Milano Bicocca, un medico ma anche un alpinista. Responsabile dell'High Care Project, un progetto multidisciplinare che organizza spedizioni di medici, alpinisti, tecnici sulle Ande, l'Himalaya ed altre vette, per studiare le reazioni del corpo umano.

    • Gianluca Piovesan

      Gianluca Piovesan

      Professore ordinario di ecologia forestale e selvicoltura e di pianificazione ecologica del territorio forestale in corsi di laurea sulla conservazione delle foreste e della natura. Dipartimento Dafne - Università della Tuscia

    • Giorgio Coricelli

      Giorgio Coricelli

      Professore associato in economia e psicologia presso la University of Southern California di Los Angeles e responsabile di un progetto del consiglio europeo della ricerca presso il CIMeC, Centro interdipartimentale mente e cervello, dell'Università di Trento.

    • Giovanni Maga

      Giovanni Maga

      Giovanni Maga si è sempre interessato allo studio della enzimologia della replicazione del DNA in cellule animali e virus. È primo ricercatore al CNR e docente di biologia molecolare, responsabile della sezione enzimologia del DNA e virologia molecolare presso l’Istituto di Genetica Molecolare di Pavia.

    • Giovanni Sabato

      Giovanni Sabato

      Genetista, giornalista scientifico, autore di “Come provarlo? La scienza indaga sui diritti umani”, libro sui casi in cui la scienza ha dato un fondamentale contributo per svelare i crimini commessi contro l’umanità. Dal genocidio in Guatemala, ai massacri del Darfur, a quelli di Srebrenica, il libro passa in rassegna i casi principali in cui scienziati di varie discipline hanno lottato a fianco di politici, tribunali e società civile per riaffermare le verità più negate delle dittature e dei massacri.

    • Giulio Peruzzi

      Giulio Peruzzi

      Docente di Storia della Fisica e Storia della Scienza all’Università di Padova.

    • Guglielmo Lanzani

      Guglielmo Lanzani

      Fisico, coordinatore del Centro per le nanotecnologie dell’Istituto italiano di Tecnologia al Politecnico di Milano.

    • Guido Barbujani

      Guido Barbujani

      Genetista, esperto di genetica delle popolazioni, professore dell’Università di Ferrara ed erede degli studi di Luigi Cavalli Sforza.

    • Guido Di Donfrancesco

      Guido Di Donfrancesco

      ENEA - Unità Tecnica Antartide. Dal 2012 è stato responsabile dell'unità di ricerca, sviluppo tecnologico e protezione ambientale dell'unità tecnica Antartide dell'ENEA ed è stato capo spedizione nella Stazione Concordia durante la spedizione antartica 2013-14.

    • Guido Ventura

      Guido Ventura

      Guido Ventura, geologo e primo ricercatore dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia). E’ autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche internazionali ed editor della Encyclopedia of Earth e altre riviste scientifiche. Ha lavorato per l’Unione internazionale per la conservazione della natura, l’UNESCO, l’Unione Internazionale Scienze Geologiche, l’Ufficio Federale per la Politica della Scienza a Bruxelles, la National Science Foundation USA. Partecipa, anche come coordinatore, a progetti di ricerca internazionali (UNESCO, EU, CAS) e nazionali. E’ infine autore di articoli divulgativi, l’ultimo dei quali sul Marsili.

    • Igor Branchi

      Igor Branchi

      Laureato in biologia e dottore di ricerca in neuroscienze e comportamento presso l'Université d'Orléans, è neurologo e ricercatore presso il reparto di neuroscienze comportamentali, dipartimento di biologia cellulare e neuroscienze dell’Istituto Superiore di Sanità. E' membro del Consiglio Scientifico del Festival ella Scienza di Genova, del Comitato Esecutivo della società scientifica internazionale European Brain Behaviour Society (EBBS) e del Comitato di Programma del convegno internazionale della European Brain Behaviour Society (EBBS) che si terrà a Verona dal 12 al 15 settembre 2015. Ha scritto oltre 60 pubblicazioni internazionali e svolge attività didattica e seminariale.

    • Jose Funes

      Jose Funes

      Gesuita, astronomo, direttore della Specola vaticana, l'osservatorio astronomico e centro di ricerca scientifica della Chiesa cattolica. Argentino, ha tre lauree in astronomia, teologia e filosofia e un dottorato di ricerca in astronomia. Nel 2000 è entrato alla Specola come ricercatore, dal 2006 ne è il direttore.

    • Laura Dalla Ragione

      Laura Dalla Ragione

      Psichiatra e psicoterapeuta è direttore del Centro Disturbi del Comportamento Alimentare Palazzo Francisci della USL 2 Umbria di Todi.

    • Lino Nobili

      Lino Nobili

      Responsabile del centro di medicina del sonno dell'ospedale Niguarda di Milano. Dirigente medico presso il centro di chirurgia dell'epilessia e del parkinson dell'ospedale Niguarda di Milano. Specializzazione in neurofisiopatologia. Dottorato di ricerca in neurofisiologia, psicodinamica, scienze comportamentali e motricità, università di Genova 2002. Ricercatore associato dell'istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare (IBFM) del Consiglio Nazionale delle Ricerche. È stato membro della commissione dell'Associazione Italiana di Medicina del Sonno (AIMS) per l'accreditamento dei centri di medicina del sonno in Italia.

    • Luca Gammaitoni

      Luca Gammaitoni

      Professore ordinario di fisica sperimentale all’università di Perugia, è anche fondatore di Wisepower srl, uno spin-off dell’università di Perugia e Presidente di Wisepower Corp. in Arcadia (CA), USA.

    • Luca Pani

      Luca Pani

      Direttore dell’Aifa, specialista in psichiatria, esperto di farmacologia e biologia molecolare, dal 2010 è rappresentante permanente (Alternate) per l'Italia presso il Comitato per i Medicinali ad Uso Umano (CHMP) e membro eletto del gruppo di lavoro sul sistema nervoso centrale e del gruppo di lavoro per la consulenza scientifica (SAWP) dell'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA). Attualmente Voluntary Professor all'Università di Miami, negli Stati Uniti. E' dirigente di ricerca del CNR dal 2002.

    • Lucia Margheriti

      Lucia Margheriti

      Geologa, sismologa, ricercatrice presso l’INGV Istituto di Geofisica e Vulcanologia.

    • Marco Alberto Bologna

      Marco Alberto Bologna

      Laureato in biologia all'università La Sapienza di Roma, dopo una carriera come ricercatore a L'Aquila e come professore associato alla Tuscia, si è trasferito all'università Roma Tre dove, dal 2001 è professore ordinario di zoologia. Qui è stato direttore del dipartimento di biologia ambientale ed è coordinatore del dottorato di ricerca in "Biodiversità e analisi degli ecosistemi".  E' membro ordinario dell'Accademia nazionale Italiana di Entomologia, dei consigli direttivi della Società Entomologica Italiana e di altre società scientifiche, e presidente del comitato scientifico della Fauna d'Italia. Responsabile di numerosi progetti di ricerca di carattere biogeografico, ecologico e filogenetico, è autore di oltre 300 pubblicazioni, di cui oltre 160 su riviste internazionali ed alcuni volumi monografici. Nell'ambito del progetto Life Mipp è responsabile dell'unità dell'ente beneficiario Roma Tre, collabora a gran parte delle iniziative e delle azioni previste, ed in particolare è responsabile scientifico per il monitoraggio di Morimus asper/funereus.

    • Marco Ciardi

      Marco Ciardi

      Storico della scienza presso l’Università di Bologna

    • Marco Di Domenico

      Marco Di Domenico

      Dottore di ricerca in biologia animale, si occupa di entomologia e di botanica. Negli ultimi anni ha collaborato con l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata e con diversi istituti enciclopedici, oltre che con parchi e riserve naturali e musei naturalistici.

    • Marco Frascarolo

      Marco Frascarolo

      Ingegnere, esperto di illuminotecnica, materia che insegna al Dipartimento di Architettura dell’Università Roma Tre e al master in Lighting Design dell’Università La Sapienza, sempre a Roma.

    • Marco Micheli

      Marco Micheli

      Marco Micheli, nato a Brescia nel 1983, si è laureato in Astrofisica all'Università di Pisa e alla Scuola Normale Superiore nel 2007, e ha conseguito il Ph.D. in Astronomia nel 2013 presso la University of Hawaii at Manoa. Appassionato di asteroidi fin da ragazzo, oggi lavora presso il NEO Coordination Centre dell'Agenzia Spaziale Europea, a Frascati (RM), dove si occupa di attività osservative con telescopi europei e mondiali, finalizzate all'individuazione e al monitoraggio di asteroidi potenzialmente pericolosi per la Terra.

    • Marco Taviani

      Marco Taviani

      Geobiologo marino e ricercatore dell'Istituto di scienze marine Ismar - Cnr di Bologna

    • Marina De Tommaso

      Marina De Tommaso

      Professore associato di neurologia al dipartimento scienze mediche di base, neuroscienze e organi di senso presso l'Università di Bari Aldo Moro

    • Mario Cucinella

      Mario Cucinella

      Architetto, coordinatore di G124, il progetto per le periferie di Renzo Piano

    • Mario Tozzi

      Mario Tozzi

      Geologo e divulgatore scientifico

    • Massimo Bernardi

      Massimo Bernardi

      Laureato in scienze naturali presso l'Università degli Studi di Padova, ha conseguito il titolo di Master of Science in Paleobiologia presso l'Università di Bristol dove, nel 2015, è ora dottorando. Si occupa dello studio dei vertebrati e degli ecosistemi terrestri attorno all'intervallo Permiano-Triassico. Ha operato come assistente nel laboratorio di Evoluzione Animale del Prof. A. Minelli (UniPD) e collabora con il Museo di Scienze Naturali dell'Alto Adige, i Geopark Bletterbach e Adamello-Brenta, la Fondazione Dolomiti UNESCO, Università di Padova e di Torino, Universidade de Sao Paulo. Nel 2010 è stato docente del corso "Processi e meccanismi evolutivi" presso l'Università degli Studi di ​Dal 2008 collabora con il Museo delle Scienze di Trento dove, dal 2013, è conservatore per la paleontologia. È curatore della galleria di storia della vita del nuovo MUSE e co-autore di mostre itineranti quali "Dino & co." e "DinoMiti, rettili fossili delle Dolomiti".

    • Matteo Motterlini

      Matteo Motterlini

      Filosofo, neuroeconomista, ha studiato filosofia a Milano, economia a Londra alla London School of economics e scienze cognitive a Pittsburgh (Carnegie Mellon University) e alla UCLA a Los Angeles. Professore ordinario di filosofia della scienza all'Università San Raffaele di Milano, tiene corsi di economia cognitiva e neuroeconomia. Dirige il Centro di Ricerca di Epistemologia Sperimentale e Applicata e al San Raffaele collabora con il Cognitive Neuroscience Center e la Division of Neuroscience.

    • Maurizio D`Incalci

      Maurizio D`Incalci

      Farmacologo e direttore del Dipartimento di oncologia dell’Istituto Mario Negri di Milano.

    • Mirella Parachini

      Mirella Parachini

      Ginecologa presso l’Ospedale San Filippo Neri di Roma con una pluridecennale esperienza nei consultori pubblici.

    • Paola Visconti

      Paola Visconti

      Responsabile del Servizio Disturbi dello Spettro Autistico, unita operativa neuropsichiatria infantile, IRCCS (istituto di ricerca a carattere e cura scientifica) Istituto delle Scienze Neurologiche Bologna. Impegnata nella ricerca, formazione e assistenza nell’ambito dei disturbi dello spettro autistico da 25 anni. Nello stage in Francia presso il centro Universitario di Ricerca su Autismo a Tours, approfondisce alcune ricerche metaboliche e metodi di valutazione e intervento. Ha scritto libri sul tema e ha partecipato a più di 200 convegni nazionali e internazionali. Membro del comitato scientifico Regione Emilia Romagna nell’ambito del Progetto Regionale integrato per i disturbi autistici (PRI-A).

    • Paolo Ciucci

      Paolo Ciucci

      Biologo, ricercatore e docente presso il dipartimento di Biologia Animale e dell'Uomo dell'Università di Roma "La Sapienza". Svolge attività di ricerca sull’ecologia e gestione della fauna selvatica e in particolare sulla conservazione dei grossi carnivori: lupi e orsi. Vive con due cani e un gatto.

    • Paolo Forti

      Paolo Forti

      Direttore dell'Istituto Italiano di Speleologia, unico ente italiano che si dedica totalmente alla ricerca in ambito speleologico, per 40 anni è stato professore di geomorfologia e speleologia all'Università di Bologna. Attualmente è professore onorario della stessa università e socio onorario dell'Associazione La Venta, gruppo multidisciplinare di ricerca scientifica che organizza spedizioni in diversi ambienti naturali, in particolare quelli sotterranei, come quella che ha condotto il gruppo di Paolo Forti e Giovanni Badino nella Grotta dei Cristalli di Naica, Messico, nel 2002.

    • Paolo Tieri

      Paolo Tieri

      Fisico di formazione, si dedica da diversi anni alla biologia dei sistemi e all'immunologia. Ricercatore del Consiglio Nazionale delle Ricerche, si occupa principalmente di ricostruzione, modellazione quantitativa e analisi di reti di segnalazione cellulare del sistema immunitario, di integrazione di dati, come pure di immunologia teorica.

    • Piero Morandini

      Piero  Morandini

      Mi laureo in Chimica a Torino nel 1986. Sono stato borsista a Monaco dal 1988 al 1990 e dal 1990 al 1993 a Cambridge nel settore della biologia molecolare. Torno in Italia e nel 1999 divento ricercatore in Fisiologia vegetale al Dipartimento di Biologia dell'Università di Milano. Ho scritto oltre 30 pubblicazioni scientifiche, attualmente mi interesso del controllo del metabolismo delle piante. Insegno Biotecnologie per l'ambiente e biotecnologie vegetali industriali e ambientali.

    • Piero Martin

      Piero Martin

      Professore di fisica sperimentale all’Università di Padova, divulgatore scientifico, membro dell’American Physical Society e responsabile di una task force europea del Consorzio Europeo Eurofusion che lavora su tre esperimenti, a Monaco, Losanna e Oxford e a cui partecipano 300 persone.

    • Pino Donghi

      Pino Donghi

      Semiologo di formazione, si occupa da quasi trent'anni di comunicazione della scienza. Curatore per 23 anni di Spoletoscienza e delle Lezioni Italiane, saggista, ha collaborato con Luca Ronconi alla messa in scena di Infinities di John Barrow, e Bi(bli)oetica, di cui è anche autore insieme a Armando Massarenti e Gilberto Corbellini. Editor del Festival dell'Economia di Trento dal 2010 al 2014, nello stesso periodo ha collaborato anche con il Festival del Diritto di Piacenza.  Come docente a contratto ha insegnato presso l'Università di Bergamo, la Luiss di Roma e, dal 2010, presso la Sapienza di Roma (ComBioMed). Dal 2010 è amministratore unico di "et caetera consulting" per la quale ha curato, presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma, "Quadrivio", "Pensare il futuro" e "Amici miei. Cani, gatti & altri di famiglia". Per Genus Bononiae sta seguendo, come membro della direzione scientifica e editor, il Festival della Scienza Medica di Bologna (maggio 2015). Il suo ultimo volume, per i tipi di Raffaello Cortina 2014, si intitola "Di cosa parliamo quando parliamo di cancro"; dello stesso anno sono due contributi sul caso Stamina (Le cellule della speranza, a cura di M. Capocci e G.Corbellini, Codice Edizioni) e sui rapporti tra comunicazione e disturbi dell'alimentazione (Obesity, eating disorders and the madia, a cura di K. Eli e S. Ulijaszek, Ashgate ed, UK).

    • Riccardo Cerulli

      Riccardo Cerulli

      Ricercatore dell'INFN, lavora presso i laboratori nazionali del Gran Sasso dal 2005. Dal 2000 svolge l'attività nell'esperimento DAMA di investigare la presenza di particelle di materia oscura nell'alone galattico. Si occupa inoltre di ricerca di decadimenti doppio beta in vari isotopi e di ricerca di altri processi nucleari rari. In passato ha collaborato all'esperimento GNO per la misura del flusso dei neutrini solari.

    • Riccardo Viale

      Riccardo Viale

      Fondatore e presidente della Fondazione Rosselli. Professore ordinario di epistemologia delle scienze sociali presso il dipartimento di Sociologia dell'Università degli Studi di Milano-Bicocca; professore di scienze cognitive comportamentali e alla Scuola Nazionale dell'Amministrazione a Roma; professore di economia comportamentale presso la Luiss School of Government, a Roma. Visiting professor di scienze sociali neurocognitive presso l'Università della Pennsylvania, Philadelphia, USA (2015).

    • Roberto Battiston

      Roberto Battiston

      Fisico, presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana

    • Roberto Natalini

      Roberto Natalini

      Roberto Natalini è direttore dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo del Consiglio Nazionale delle Ricerche. Laureato in matematica all'Università La Sapienza di Roma nel 1983, fa un dottorato a Bordeaux, con una tesi su come moltiplicare funzioni che possono eventualmente esplodere. Tornato in Italia continua a studiare le funzioni esplosive, per poi passare a studiare i "rilassamenti iperbolici". In seguito si interessa a: modelli matematici del danneggiamento dei monumenti, matematica finanziaria, fluidodinamica, modelli dell'evoluzionismo, traffico automobilistico, cellule staminali, vaccini anti-tumorali, pubblicando oltre 100 articoli su riviste scientifiche internazionali. Nel 2008 crea il sito MaddMaths!, per la divulgazione matematica. Con Andrea Plazzi, storico curatore delle serie di Rat-Man, organizza dal 2012 l'evento Lucca Comics&Science, sezione di Lucca Comics&Games, la più grande fiera italiana del fumetto e dei videogiochi.

    • Rodolfo Costa

      Rodolfo Costa

      Genetista, insegna genetica e neurobiologia nel corso di studio in biologia molecolare ed è docente per le scienze della vita nel master in giornalismo dell’Università di Padova.  La sua attività di ricerca si concentra in particolare sull'analisi genetica e molecolare della ritmicità circadiana e, più in generale, sullo studio di geni che influenzano il comportamento. E’ autore di numerose pubblicazioni scientifiche.  E’ membro dell'Associazione Genetica Italiana (AGI), di cui è stato presidente, e della Society for Research on Biological Rhythms (SRBR), la società americana di Cronobiologia.

    • Sabina Airoldi

      Sabina Airoldi

      Biologa marina, ricercatore dell'Istituto Tethys, che si dedica dal 1986 allo studio dei cetacei del Mediterraneo.

    • Salvatore Maria Aglioti

      Salvatore Maria Aglioti

      Professore di neuroscienze cognitive all’Università di Roma La Sapienza e direttore del laboratorio di Neuropsicologia dell'IRCCS Fondazione S. Lucia di Roma.

    • Sergio Girotto

      Sergio Girotto

      Ingegnere, direttore del progetto di rotazione della Concordia per conto della Micoperi, ha un passato da project director alla Pirelli Cavi Sottomarini. La Micoperi, consorzio di Ravenna, è una società che si occupa di costruzioni offshore, condutture sottomarine e missioni navali di supporto.

    • Stefano Mancuso

      Stefano Mancuso

      Una tra le massime autorità mondiali nel campo della neurobiologia vegetale, è direttore del LINV, Laboratorio Internazionale di Neurobiologia Vegetale, università di Firenze. Professore associato dell'Università di Firenze e accademico ordinario dell’Accademia dei Georgofili, è membro fondatore della International Society for Plant Signaling & Behavior.  Ha al suo attivo numerosi volumi e più di 250 pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. Nel 2012, invitandolo a Next, "La Repubblica" ha inserito il suo nome nella lista dei 30 italiani destinati a cambiarci la vita. Ha scritto "Uomini che amano le piante. Storie di scienziati del mondo vegetale" (2014), "Verde brillante. Sensibilità e intelligenza del mondo vegetale” (2013)

    • Telmo Pievani

      Telmo Pievani

      Filosofo, epistemologo, esperto di evoluzione e divulgatore. 

    • Tiziana Rossetto

      Tiziana Rossetto

      Ingegnere e professore all’University College of London

    • Valentina Bambini

      Valentina Bambini

      Professore associato di linguistica presso l’Istituto Universitario di Studi Superiori (IUSS) di Pavia, e membro del Centro di Neurocognizione, Epistemologia e Sintassi teorica (NEtS). Laureata presso l’Università di Pisa, ha frequentato il corso ordinario presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha in seguito ottenuto anche il perfezionamento (dottorato) in discipline linguistiche, con una tesi sulle basi neurali della comprensione di metafore. È stata assegnista di ricerca (2008-2010) e ricercatore junior (2010-2011) presso il Laboratorio di Linguistica della Scuola Normale Superiore, e in seguito ricercatore senior (2012-2014) presso lo IUSS di Pavia. Ha insegnato pragmatica e neurolinguistica presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, l’Università di Pisa e l’Università di Verona. I suoi interessi di ricerca riguardano l’ambito emergente della neuropragmatica, concentrandosi sui processi cognitivi e le basi neurali delle abilità pragmatiche e comunicative, in condizioni di normalità e nella patologia. È stata co-responsabile di due progetti promossi dalla European Science Foundation (EURO-XPRAG), dedicati allo studio dei meccanismi di elaborazione del significato figurato (2009-2011). Ha coordinato un progetto finanziato dalla Regione Toscana finalizzato alla creazione di nuovi strumenti di valutazione dei deficit comunicativi nei pazienti con lesioni cerebrali (2010-2013). Ha pubblicato su varie riviste con peer-review, tra cui Journal of Pragmatics, Brain Research Bulletin, Neuroscience Letters, Current Opinion in Neurobiology.

    • Valentina Mantua

      Valentina Mantua

      Laureata in medicina e chirurgia all’università La Sapienza di Roma nel 2000, dove ha conseguito anche la Specializzazione in Psichiatria nel 2004. Ha lavorato come ricercatrice presso l’Istituto di Psichiatria del Kings College di Londra per tre anni ed è tornata in Italia per fare il Dottorato di Ricerca in Neurobiologia e Clinica dei Disturbi Affettivi presso l’Università di Pisa. Ha vinto un concorso ed è stata assunta come dirigente medico presso la Clinica Universitaria di Pisa, Ospedale Santa Chiara e da qui per mobilità si è trasferita all’Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) nel 2012. Attualmente si occupa dello sviluppo clinico di farmaci per il Sistema Nervoso Centrale ed è uno dei rappresentanti italiani al Scientific Advice Working Party (SAWP) e al Central Nervous System Working Group (CNSWG) presso l’Agenzia Europea per i Medicinali (EMA) a Londra.

    • Valerio Rossi Albertini

      Valerio Rossi Albertini

      Valerio Rossi Albertini, fisico del CNR, lavora con tutti i tipi di onde luminose. Laser, microonde, raggi X, pannelli solari e centrali nucleari sono il suo pane quotidiano. Sa perché non esistono batterie che non si scaricano mai e quando deve ricaricarsi lo fa cantando.