Seguici    
Accedi
 

Digital World

Churchill, Stalin e il "Patto delle percentuali"

Seconda guerra mondiale. Il primo ministro britannico Winston Churchill e il capo dell'Unione Sovietica Josif Stalin si incontrano a Mosca, per disegnare i futuri confini di quella parte di Europa già occupata dall’Armata Rossa. L’accordo, che passa alla storia come il ‘’patto delle percentuali’’, viene raggiunto in un clima disteso. In dieci giorni Unione sovietica e Gran Bretagna si accordano sulle reciproche sfere di influenza in Romania, Grecia, Jugoslavia, Ungheria, Bulgaria. Si prefigura in questo modo la linea di divisione tra Europa occidentale e Europa comunista.

Puntate integrali