Seguici    
Accedi
 

Digital World

Einstein: la rivoluzione nella fisica

Albert Einstein (Ulma 1879 - Princeton 1955). Da Monaco di Baviera in Germania, dopo un breve soggiorno a Milano, Einstein si trasferì in Svizzera, completando gli studi a Zurigo e conseguendo nel 1905 il dottorato.

Il 1905, spiega nell`intervista Enrico Bellone, professore di storia della scienza all`Università di Padova, è l`annus mirabilis: esplode il "caso Einstein", nasce la teoria della relatività ristretta.
Mentre la voce fuori campo legge dei brani tratti dalle memorie di Einstein, Tullio Regge, professore di fisica al Politecnico di Torino, spiega la novità della teoria einsteniana, che si regge fondamentalmente su due postulati. Il primo consiste nell’estensione della nozione di moto relativo, nota già dai tempi di Galileo e Newton, alle leggi dell’elettrodinamica e quindi alle leggi della propagazione della luce. Il secondo è costituito dal principio di invarianza della velocità della luce: la velocità di propagazione della luce nel vuoto è indipendente dallo stato di moto del corpo che la emette ed è una costante universale.
Einstein vincerà il Premio Nobel per la fisica nel 1922.

In un ulteriore contributo, Enrico Bellone parla dell` "equazione più famosa del secolo", che asserisce un principio di equivalenza tra massa ed energia. Gli studi, iniziati negli anni immediatamente successivi al 1905, sulla curvatura che massa ed energia introducono nello spazio-tempo porteranno Einstein, nel 1916, alla formulazione e alla pubblicazione della teoria della relatività generale.
La parte conclusiva dell`unità, sulla scorta di immagini di guerra, affronta il tema del pacifismo di Einstein, un sentimento che lo scienziato definì "istintivo".

Le unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dal progetto di Rai Educational Pulsar, propongono il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento. Lo scopo è quello di fornire agli insegnanti un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, ponga l`accento su un aspetto spesso trascurato dai libri di testo: la dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico.
 

Puntate integrali