Seguici    
Accedi
 

Digital World

I tre Veda. La civiltà indiana e il Veda

Lo storico delle religioni francese Charles Malamoud, studioso della civiltà indiana, in un'intervista dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche, parla dei Veda, una raccolta di testi sacri, scritti tra la metà del II e la metà del I millennio avanti Cristo.


Nella tradizione indiana i testi più importanti, e quindi più antichi, sono le quattro "raccolte" (Samhita), i cosiddetti "quattro Veda", che comprendono: il "Rgveda" o "Veda delle strofe", il "Samaveda" o "Veda delle melodie", il "Yajurveda" o "Veda delle fomule", e l` "Atharvaveda", più recente degli altri, costituito da poemi e da formule.


Charles Malamoud si sofferma sul significato della parola "veda", sull`importanza della sonorità della stessa e sulla scrittura in sanscrito arcaico, lingua in cui sono redatti i testi.

Puntate integrali