Seguici    
Accedi
 

Digital World

Il Giro d`Italia visto dagli intellettuali. Scrittori & sport

Nel 1969, durante una trasmissione del Processo alla tappa, di Sergio Zavoli, nacque una singolare, ma fervida, amicizia tra uno scrittore, Pier Paolo Pasolini, e un ciclista, Vittorio Adorni. Era un`epoca in cui - come ci mostra il filmato - per commentare il Giro d`Italia venivano convocati in studio intellettuali come Pasolini e Giuseppe Berto, Alberto Bevilacqua e Indro Montanelli.
Quegli anni di sincerità, di garbo e di vitali scontri erano, però, anche gli anni del doping di Eddy Merckx.
Sulla scorta di brani di Achille Campanile e Dino Buzzati, straordinari inviati alle prime gare del dopoguerra, e di un`intervista al regista Carlo Mazzacurati, si ripercorre la natura mai semplice del Giro e il rapporto tra esso e l`intellettualità italiana.

Puntate integrali