Seguici    
Accedi
 

Digital World

Il teatro: le origini tra mito e rito

Il teatro ha trovato la sua consacrazione nella civiltà dell’antica Grecia attraverso la rappresentazione del singolo individuo e dell’intera collettività. Esiodo, poeta greco le cui opere sono fatte risalire al periodo tra la fine dell’VIII e l’inizio del VII secolo a.C., è tra le più significative personalità della poesia epica. Il teatro greco si basa su due importanti variabili: il mito ed il rito.
L’antropologo Tullio Seppilli (Padova, 1928) spiega la differenza tra rito e mito, la loro stretta interdipendenza e, in generale, il significato antropologico di queste due componenti fondamentali. Il rito rimanda ad una storia accaduta in un tempo primordiale che si manifesta nella nostra vita attuale. Quando il mito non ha più alcuna attinenza con l’attualità diventa fiaba, mentre il rito diviene puro spettacolo.

Puntate integrali