Seguici    
Accedi
 

Digital World

Impastato, raccontato dal fratello Giovanni

Giovanni Impastato ci racconta quali sono le idee che restano del fratello Peppino Impastato, assassinato il 9 maggio 1978 da Gaetano Badalamenti, detto "Don Tano", capomafia di Cinisi (Sicilia), assieme al suo vice Vito Palazzolo. Giovanni racconta l’impegno costante di Casa Memoria, l’esempio e la forza di Felicia Bartolotta, mamma di Peppino, la prima donna in Italia a costituirsi parte civile, insieme al figlio Giovanni, in un processo di mafia. Nelle parole e nelle emozioni di Giovanni troviamo tutto l’impegno civile e sociale, che quotidianamente porta avanti insieme agli amici di Peppino, ai volontari del centro Impastato e a tutti i ragazzi che vogliono, come lui, contrastare la mafia. Raccontaci cosa resta in te dell’esempio lasciato dalle vittime della mafia, da tutte quelle persone che hanno sacrificato la loro vita alla lotta e all’impegno continuo contro la criminalità organizzata.

Quali sono le idee che restano

Partecipa con noi: Su twitter, l’hashtag è #leideerestano; su facebook, posta foto e commenti sulla pagina di Raiscuola.

Puntate integrali