Seguici    
Accedi
 

Memex: Galileo

Memex: Galileo (pt.19)

 

Ogni anno l’evaporazione fa perdere al Mar Mediterraneo un metro d’acqua: anno dopo anno il Mediterraneo rischierebbe di sparire. Rischierebbe di sparire se non fosse per lo Stretto di Gibilterra.

Qual è - e come si traduce “matematicamente” - il meccanismo molecolare che attiva il processo di “trasformazione” di una cellula staminale vegetale in una cellula specializzata?

Quali sono le medicine che vanno “dritte all’obiettivo” grazie alle nanotecnologie?

E sono proprio i protagonisti della Scienza a rispondere a queste domande nella puntata di Memex “Galileo” di oggi. Il ruolo dello Stretto di Gibilterra, un ruolo fondamentale, è stato studiato dai ricercatori dell’ENEA e - con Valerio Rossi Albertini - ce ne parla Gianmaria Sannino, Responsabile del Laboratorio di Modellistica Climatica e Impatti dell’ENEA. In studio anche Sabrina Sabatini, Dirigente del Laboratorio di Genomica Funzionale e Proteomica dei Sistemi Modello presso l’Università La Sapienza di Roma, che ci racconta il modello matematico alla base del differenziamento delle staminali delle piante. E poi Vanni Lughi - nanotecnologo e docente all’Università di Trieste - che ci illustra come alcuni tipi di nanoparticelle possano essere utilizzati come mezzi di trasporto per i farmaci nel nostro corpo.

Andiamo poi a San Michele all’Adige, in provincia di Trento, negli spazi della Fondazione Edmund Mach, dove l’evoluzionista molecolare e ricercatore Omar Rota Stabelli osserva e “compara” frutti diversi, spiegando che cos’è la “specie sorella”, ricostruendo la genealogia del frutto e confrontando le mutazioni tra i DNA dei diversi frutti.

Infine, il “frigorifero del tempo” di Vittorio Marchis, docente al Politecnico di Torino, che oggi ci svela l‘evoluzione tecnologica e culturale del verbo “ascoltare” nel corso dei secoli.

 

Per rivedere tutte le puntate di Galileo clicca qui

Puntate integrali

Estratti

Tags

memex galileo|rai scienze|Valerio Rossi Albertinimemex galileo rai scienze Valerio Rossi Albertini

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo