Seguici    
Accedi
 

Memex: Galileo

Memex: Galileo (pt.28)

Che cosa sono gli organoidi? Com’è strutturata una strada e qual è il “meccanismo di formazione” di una buca stradale? La Legge di Murphy può essere considerata una vera e propria legge matematica? E nel campo delle energie rinnovabili, quali impianti solari possono essere considerati tra le nuove frontiere dell’innovazione scientifica?

Scopriremo tutto questo nella puntata di Memex “Galileo” di oggi: tra i suoi protagonisti Valerio Lo Brano, docente presso l’Università di Palermo, che ci racconta come il “Dish Stirling” - un innovativo impianto solare, con il suo “motore Stirling” - accumula calore per poi trasformarlo in energia elettrica e termica.

Con Silvia Di Angelantonio (Sapienza - Life Nano Science IIT) parliamo di staminali e stampa 3D, e scopriamo che cos’è “Homolog”, un nuovo metodo per studiare e testare farmaci con l’obiettivo di produrre e commercializzare mini organi stampati in 3D, detti - appunto - organoidi.
L’esperimento di Valerio Rossi Albertini esplora la problematica delle buche stradali a partire da un modellino e dalla dettagliata descrizione della struttura di una strada, mentre la matematica Claudia Bianchi ci accompagna nel sorprendente universo della scienze matematiche per ragionare intorno a “una regola furba, che fa leva sul nostro cervello”: la Legge di Murphy.

Un altro affascinante viaggio nel mondo della Scienza è quello che possiamo seguire grazie al racconto di Vincenzo Rizi – docente presso l’Università Degli Studi dell'Aquila – che ci porta nello Spazio per osservare i raggi cosmici e conoscere AUGER, il più grande osservatorio di raggi cosmici, situato su un altipiano della pampa argentina.

Infine, con Vittorio Marchis – docente al Politecnico di Torino – scopriamo l’evoluzione tecnologica del verbo “ripararsi” nel corso dei secoli grazie agli emblematici oggetti nascosti nel suo “frigorifero del tempo”.

 

Puntate integrali

Estratti

Tags

memex galileo|rai scienze|Valerio Rossi Albertinimemex galileo rai scienze Valerio Rossi Albertini

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo