Seguici    
Accedi
 

Memex - La scienza raccontata dai protagonisti

Memex: La Space Economy

La Space Economy è un’espressione che da alcuni anni è uscita dal club degli specialisti dello spazio ed arrivata sui giornali. Space economy significa che la storia dell’esplorazione spaziale è essenzialmente una grande storia di innovazione: moltissime delle tecnologie sviluppate per mandare il primo uomo sulla luna sono poi diventate di uso comune sulla terra.

Basti pensare a cosa sarebbe un giorno qualsiasi senza satelliti. Sarebbe come tornare all’età della pietra. Niente comunicazioni satellitari per i media, niente GPS per le applicazioni di mobilità come le mappe che vediamo sui nostri smartphone, niente previsioni del tempo accurate. 

Un'analisi di qualche anno fa ha indagato il ritorno economico di 259 applicazioni tecnologiche figlie delle missioni Nasa. Otto di queste in pochi anni hanno portato a 352mila posti di lavoro altamente qualificati, 82 miliardi di dollari di vendite e svariate centinai di milioni di ritorno in tasse: e queste 259 tecnologie analizzate sono solo l'1% di quelle che i programmi spaziali ci ha donato.

Le potenzialità dello sfruttamento dei dati satellitari, inoltre, sono ancora da sviluppare. Specialmente pensando alle ricadute sulla società degli Open Data.

Tra le applicazioni prioritarie ci sono la gestione dei disastri naturali, il monitoraggio degli oceani, della vegetazione e dell’atmosfera, lo studio dei cambiamenti climatici, i servizi alla protezione civile e dati sulle policy di sviluppo sostenibile. Anche questa è space economy.

Ne parla a Memex Roberto Battiston – presidente dell’ ASI, l’Agenzia Spaziale Italiana.

Puntate integrali

Giganti

Officina delle idee

Tags

memex|Roberto Battiston|space economy|spaziomemex Roberto Battiston space economy spazio

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo