Seguici    
Accedi
 

Digital World

Paolo Volponi: città e campagna

Paolo Volponi fa della storia della modernizzazione capitalista e dell`utopia del suo impossibile rovesciamento la cifra peculiare di tutta la sua narrativa. La macchina mondiale (1965) è  il romanzo che vale a Volponi il premio Strega, che riceve una seconda volta nel 1991 con La strada per Roma. L’opera del 1965, parzialmente autobiografica, narra di un giovane uomo che, stanco della routine che vive a Urbino, sua città natale, si trasferisce a Roma. La città raccoglie e alimenta le speranze del protagonista, ma sarà anche, inevitabilmente, il luogo del disincanto. Lo stesso Volponi ci legge alcune pagine de La macchina mondiale.

 

Puntate integrali