Seguici    
Accedi
 

Digital World

Papa Giovanni XXIII: il Concilio Ecumenico Vaticano Il

Dopo tre anni di preparativi, il Concilio Ecumenico Vaticano II si apre l`11 ottobre 1962. Fin dai primi passaggi del discorso di apertura pronunciato da Giovanni XXIII - trentasette minuti rigorosamente in latino - si coglie lo spirito nuovo della sua linea pastorale: la Chiesa deve smettere di lanciare anatemi e minacciare punizioni; essa deve al contrario aprirsi al mondo e trovare nuove parole per comunicare con l`uomo moderno. La Chiesa deve inoltre superare le divisioni con i fratelli separati, siano essi luterani, evangelici, quaccheri. In quella prima giornata di lavori, che si concluderà con il memorabile "discorso alla luna" in Piazza San Pietro, si delinea una Chiesa pensata come "popolo di Dio" piuttosto che come istituzione eminentemente gerarchico-giuridica, una Chiesa in cui i rapporti con la società sono progettati secondo il metodo del "dialogo", fuori da ogni opposizione di principio.
Il filmato è tratto dalla serie televisiva "La grande storia in prima serata. Il Papa buono" del 1999.

Puntate integrali