Seguici    
Accedi
 

Passi di Scienza

Passi di Scienza Ep.04 - Torino: Elettrica - 15/10/2017

Ogni città ha il suo simbolo. Quello di Torino è la Mole Antonelliana.  La capriola architettonica che solo Alessandro Antonelli poteva immaginare srotolarsi nel cielo per 167 metri. Sulla sua sommità la gigantesca statua di un genio alato. Un parafulmine, a protezione della città. E i fulmini cadono sulla Mole. A decine. L’11 agosto 1904 una tremenda scarica fa precipitare l’angelo alato dalla guglia. Tre tonnellate di peso che restano miracolosamente in bilico sul terrazzino sottostante. Il nostro viaggio nella Torino elettrica parte da qui.   Nel nostro viaggio alla scoperta della Torino elettrica incontreremo il direttore del Museo Nazionale del Cinema Alberto Barbera, il cancelliere dell’Accademia delle Scienze Chiara Mancinelli, Mario Broglino dell’Ecomuseo Sogno di Luce e il direttore del MAcA Paolo Legato.

Ma c’è tempo anche per  salire a bordo di un tram storico con Roberto Cambursano e vedere da vicino come funziona una centrale elettrica con Anita Barbierato e Alessandro Donna.    E come al solito, dal Politecnico di Torino, il nostro anatomo patologo di oggetti quotidiani e invenzioni scientifiche, il professor Vittorio Marchis.

Puntate integrali

Tags

Davide Coero Borga|Passi di Scienza|torinoDavide Coero Borga Passi di Scienza torino

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo