Seguici    
Accedi
 

Digital World

Salvatore Quasimodo: lontano dall`isola

Il 20 agosto 1901 nasce a Modica Salvatore Quasimodo, premio Nobel 1959. Guido Davico Bonino ricorda le forti polemiche suscitate dall’assegnazione del premio al poeta siciliano. I critici giustificavano il prestigioso riconoscimento solo per le ultime raccolte. La fase più creativa del poeta si può far risalire ad Acque e terre (1930) e ad Ed è subito sera (1942). In tali raccolte vengono rievocate l`infanzia in Sicilia e le figure dei cari lontani e si avverte il disagio proprio di chi si sente sradicato nella corrotta civiltà del nord post-industriale. Nel 1940 viene pubblicata la sua celebre traduzione dei Lirici greci, segnata dallo stesso sentimento di doloroso distacco. L'attore Luciano Virgilio legge da Acque e terre Vento a Tindari; da Oboe sommerso L`eucalyptus; da Nuove poesie Che vuoi, pastore d`aria; da Giorno dopo giorno Forse il cuore; dai Lirici greci Vorrei veramente essere morta (versione da Saffo), La conchiglia marina (versione da Alceo), Come il vento del nord rosso di fulmini (versione da Ibico).

Puntate integrali