Seguici    
Accedi
 

L` EDITTO BADOGLIO. LA LUNGA CAMPAGNA D`ITALIA

Il filmato tratto dal programma La lunga campagna d`Italia, di Alberto Caldana, del 1965, racconta le vicende militari e diplomatiche italiane dell’estate del 1943, che precedettero l’armistizio dell’8 settembre. Nonostante la caduta del fascismo e l’avanzata degli alleati in Sicilia, l’editto del generale Badoglio annuncia la continuazione della guerra al fianco dei tedeschi.
Le immagini mostrano le fasi finali della campagna di Sicilia, dove la popolazione, esasperata dalle privazioni e dalla miseria, accoglie con amicizia gli alleati. Dopo la presa di Catania, la Sicilia è praticamente conquistata e gli alleati raggiungono facilmente Messina, come racconta in un’intervista, il generale americano Truscott. Nell’Italia continentale, il governo Badoglio, che aveva imposto il coprifuoco e severissime misure eccezionali, mostrava una condotta ambigua ed incerta: manteneva l’alleanza con i tedeschi e negoziava, nel frattempo, l’armistizio con gli alleati. Questi ultimi, insospettiti da tanti indugi, riprendono massicci bombardamenti sulla penisola. Tra il 12 e il 13 agosto, una pioggia di bombe cade su Milano, distruggendone il centro storico, su Torino e su Roma.
Dopo la conquista della Sicilia, i comandi alleati erano pronti allo sbarco in Calabria e a Salerno, ma erano scettici sull’accoglienza che avrebbe loro riservato l’Italia peninsulare, considerato l’atteggiamento confuso e contraddittorio del governo.

Condividi lo speciale