Seguici    
Accedi
 

Per una Scuola protagonista della cultura nell’era digitale

Il 9 ottobre 2018 presso la sede del MIUR a Roma in Trastevere si è tenuta la ricchissima giornata di incontri intitolata Per una Scuola protagonista della cultura nell'era digitale, promossa dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, Ministero per i Beni e le Attività Culturali - ICCU, INDIRE, Scuola a rete DiCultHer, in collaborazione con EUROPEANA.

 

Durante gli incontri sono stati affrontati temi cruciali connessi al patrimonio culturale in forma digitale, il Digital Cultural Heritage (DCH), con una particolare attenzione al ruolo della cultura digitale nell'agire "Con i ragazzi per costruire opportunità" e per promuovere un uso responsabile della rete finalizzato allo sviluppo di progetti digitali da parte degli studenti delle scuole italiane, in una logica di esercizio di cittadinanza e di progettazione partecipata, per “prendere in carico” il nostro patrimonio culturale di cui aver cura sia a livello individuale che come comunità.

 

In questo SPECIALE realizzato da Rai Scuola le interviste ad alcuni dei relatori dell’evento:

 

Germano Paini, Presidente DiCultHer, Rettore dell'Università degli Studi di Torino

Salvatore Giuliano, Sottosegretario di Stato al MIUR

Gianluca Vacca, Sottosegretario di Stato al MIBAC

Simonetta Buttò, Direttore ICCU (Istituto Centrale del Catalogo Unico) MiBAC

Nicola Barbuti, Università degli studi “A. Moro”, coordinatore Polo DiCultHer Apulian

Francesca Davida Pizzigoni, Ricercatrice INDIRE (Istituto Nazionale di Didattica, Innovazione e Ricerca Educativa)

Lucia Abiuso, Ufficio Scolastico Regionale della Calabria

 

L’incontro è stato inoltre l’occasione per presentare la programmazione 2018-19 delle attività promosse dalla Scuola a Rete DiCultHer ed in particolare:

 

La quarta edizione della Settimana delle Culture Digitali Antonio Ruberti (#SCUD2019)

Il Concorso "Crowddreaming: i giovani co-creano culture digitali" (#CCD2019) che prevede l’elaborazione di unità narrative digitali per implementare "PIAZZA EUROPA", il monumento digitale collettivo della transculturalità europea promosso durante l’anno europeo del patrimonio culturale

#HackCultura2019 (#HC2019), l’hackathon degli studenti per la “titolarità culturale” nel cui ambito è previsto:

 

  • l’avvio di "Laboratori creativi di Umanesimo solidale” per attuare la cultura dell’incontro per la pace attraverso l’integrazione di comunità educative mediate dalla tecnologia

 

  • l’avvio del progetto di “riuso” del patrimonio culturale digitale di Europeana, di CulturaItalia e dell’INDIRE per sostenere l’integrazione di contenuti digitali originali e di alta qualità nei curricula scolastici e nei laboratori previsti nei Progetti PON-MIUR Patrimonio Culturale

 

  • l'avvio del progetto My School che prevede sia la realizzazione di storie digitali per raccontare la propria scuola attraverso un oggetto simbolico che rappresenti una componente del patrimonio culturale della scuola stessa,  sia  la realizzazione di un museo scolastico digitale attraverso la raccolta di fotografie che testimoniano il passato della propria Scuola.