Seguici    
Accedi
 

Zettel Debate. Puntata 2: Guerra

Orsini: l`uomo, le armi, la guerra.

Il sociologo Alessandro Orsini descrive cosa succede quando un individuo aggredisce fisicamente, corpo a corpo, un altro individuo: l'adrenalina sale, la troppa vicinanza fisica rende imprecisi i colpi, gli odori che provengono dal nostro avversario (anche se non percepiti consciamente) creano un paradossale legame empatico con lui.

Tutto questo rende inefficace il corpo a corpo se si vuole realmente far male al nemico. Non è un caso che la tecnologia bellica, e la preparazione psicologica cui vanno incontro i soldati, siano orientate verso un sempre maggiore distanziamento tra gli uomini: dai fucili ai droni, tutto concorre a non farci sentire e percepire “vicino” il nostro nemico, in modo che l'adrenalina rimanga a livelli accettabili, il contatto empatico diventi sempre più labile e il colpo letale vada a segno nella maniera più precisa possibile.
http://alessandroorsini.com/

Extra

Orsini: l`uomo, le armi, la guerra.

I dibattiti in classe

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo