Seguici    
Accedi
 

Speciale: Studiare ed insegnare in Inghilterra dopo la Brexit

Speciale: Studiare ed insegnare in Inghilterra dopo la Brexit

Secondo il Sole24ore le tasse universitarie e prestiti studenteschi resteranno invariati dopo la Brexit decisa dal Referendum del 23 giugno 2016, per gli studenti italiani che hanno già iniziato il proprio percorso di studi, per quanti si sono iscritti a settembre o si immatricoleranno nel 2017. Dal 2018 in avanti, però, le regole potrebbero cambiare. Il massimo rischio è di pagare fino a 36mila sterline di retta all’anno. Problemi anche per il programma Erasmus: dato che è promosso dall’Unione Europea, a meno di accordi speciali le università del Regno Unito non potranno più parteciparvi: significa che oltre a non ricevere più studenti dalle università europee, non potranno nemmeno mandarceli.
E gli accademici italiani in Inghilterra? Chi vive e paga le tasse in Gran Bretagna già da cinque anni può scegliere di richiedere la cittadinanza. Fino a oggi i cittadini europei che sceglievano di trasferirsi nel Regno Unito non dovevano chiedere nessun permesso di soggiorno, nel caso fossero dei “soggetti qualificati” (cioè più o meno tutti: studenti, lavoratori o anche solo persone “in cerca di lavoro” o “economicamente indipendenti”). Le cose probabilmente cambieranno, anche se non è chiaro quanto: oggi chi vuole trasferirsi nel Regno Unito e non è cittadino di un paese dello Spazio economico europeo (SEE) – di cui fanno parte i paesi dell’UE più Islanda, Norvegia, Svizzera e Liechtenstein – o non ha un parente che già ci vive, deve richiedere un permesso di soggiorno per lavoro o accontentarsi di un permesso generico di breve durata (durante il quale però non può lavorare).

Un sondaggio condotto dall'Ufficio Scientifico dell'Ambasciata d'Italia a Londra rivela che l'82% degli italiani nel mondo accademico britannico vuole trasferirsi o considera la possibilità di farlo e circa un terzo di questi hanno in mente di tornare in Italia. Le ragioni sono molteplici dalla fine dei finanziamenti Ue alla ricerca, calo di studenti dal continente, diminuzione degli scambi scientifici, oltre a un crescente dissenso verso la politica del governo britannico nei confronti dell'università. 
Rai Scuola ha realizzato per voi uno Speciale con l'obiettivo di fornire un punto di vista interno di italiani che vivono nel mondo accademico le conseguenze della Brexit, per orientare i ragazzi italiani intenzionati a studiare in Inghilterra, e per fare il punto sulla ricerca in Europa, attraverso i pareri di dieci tra accademici, studenti ed esperti.

 

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Sergio Della Sala

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Sergio Della Sala

La Brexit, secondo il professor Sergio Della Sala rappresenta un evento negativo sotto molteplici punti di vista: sul piano ideologico perché tradisce il mandato del Manifesto di Ventotene, sul piano politico perché cede alla voglia nazionalismi fuori moda; sul piano sociale perché la Gran Bretagna si ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: Stefano Pluchino

Effetti Brexit nell`ambito accademico: Stefano Pluchino

Gli effetti della Brexit in ambito accademico si possono distinguere in due categorie: a breve e medio termine e a lungo termine, anche se occorre tener presente che la situazione non è ancora ben definita, come ci illustra Stefano Plucino, lettore dell'Università di Cambridge.

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Antonio Guarino

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Antonio Guarino

Il risultato sul referendum della Brexit è stato accolto con preoccupazione da parte dell' accademia britannica, come ci illustra Antonio Guarino, professore di Economia nel Dipartimento di Economia dell’University College London: l'università è per definizione una comunità aperta in cui le distinzioni ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof.ssa Paola Mattei

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof.ssa Paola Mattei

Gli effetti della Brexit sono preoccupanti, secondo Paola Mattei, prof. di Politiche Sociali Comparate all'Università di Oxford, sia per quanto attiene il contesto accademico, sia per quanto attiene la società nel suo insieme. La sua analisi si concentra da una parte sulle università inglesi e dall'altra ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Paolo Radaelli

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Paolo Radaelli

Di fronte ai risultati del Refendum 23 giugno 2016, il prof. Radaelli, Dr Lee's Professor of Experimental Philosophy and Head of Condensed Matter Physics, Department of Physics, Oxford University ha avuto un sentimento di incredulità: “ Non mi rassegnavo a credere che una decisione ritenuta sbagliata ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Simone Turchetti

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Simone Turchetti

L'università britannica è storicamente una delle più aperte dal punto di vista dell'accoglienza degli accademici degli altri paesi e per questo gli accademici britannici non sono stati affatto contenti dell'esito del referendum, come sottolinea Simone Turchetti, storico della scienza che insegna come ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: Nicola Ortu

Effetti Brexit nell`ambito accademico: Nicola Ortu

L'impatto della Brexit sul mondo universitario secondo Nicola Ortu, studente al King's College London in International Relations, è limitato dal fatto che una vera e propria Brexit non c'è stata. Nel senso che se è vero che c'è stato un referendum il 3 giugno 2016, la cui risposta positiva ha portato ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Gilberto Brambilla

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Gilberto Brambilla

La Brexit, secondo Gilberto Brambilla, professore nel centro di ricerca sull'optoelettronica presso l'Università di Southampton, ha avuto molteplici effetti, uno sulla vita di ogni giorno e l'altro sulla carriera. Prima del referendum le università inglesi andavano molto meglio, perché avevano una moltitudine ...

Leggi tutto

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Andrea Biondi

Effetti Brexit nell`ambito accademico: prof. Andrea Biondi

Andrea Biondi, Professore Ordinario, diritto dell’Unione Europea, School of Law, King’s College London, Direttore del Centre of European Law, King’s College London, ci illustra la sua opinione in merito agli effetti della Brexit in ambito accademico. Attualmente gli studenti provenienti dagli altri Stati ...

Leggi tutto

Effetti Brexit: Cristina Tegolo

Effetti Brexit: Cristina Tegolo

La campagna per il Referendum della Brexit si è contraddistinta per le menzogne che sono state dette, secondo l'architetto Cristina Tegolo, che ne individua tre: i 350 milioni che avrebbero dato settimanalmente al sistema sanitario nazionale, riottenere la sovranità del Parlamento di Westminster e quindi ...

Leggi tutto