Seguici    
Accedi
 

Rubrica: Dangerous Writing

Il documentario racconta con ricostruzioni, immagini di repertorio e materiale iconografico, la vita del poeta come una grande avventura.
L'opera di Byron, infatti, altro non è che la trasposizione della sua stessa vita: la sua epoca è costellata di fatti rivoluzionari, dalle guerre napoleoniche ai moti carbonari in Italia, alla guerra di indipendenza dei  Greci contro i  Turchi. Byron vive  in prima persona le vicende del suo tempo,  diventando il cronista di un Gran Tour “ sui generis” che lo porta fino in Oriente.
La fama di uomo dissoluto e spregiudicato ha spesso preceduto quella della sua poesia, a tratti inimitabile per bellezza e forza creativa.
Nella sua opera convivono un'anima oscura e gotica che può essere riassunta nella sua opera “CHILDE HAROLD’S PILGRIMAGE” ed un'anima più solare e neoclassica, maturata  nei suoi viaggi in Italia,  che culmina  nel “DON JUAN”. Entrambe queste anime sono espressione della sua personalità affascinante e controversa.
Regia: Antonella Zechini