Seguici    
Accedi
 

Leonardo Caffo: superare l’antropocentrismo

Fragile umanità è il nuovo saggio del filosofo Leonardo Caffo pubblicato da Einaudi.

 

Durante la fiera Tempo di Libri di Milano abbiamo incontrato Leonardo Caffo e con lui abbiamo approfondito i temi chiave del libro: cos’è l’antropocentrismo e perché va superato; quali sono le tre fondamentali motivazioni (etica, metafisica e scientifica) che provano che l’uomo non può più considerarsi al centro dell’universo; e il concetto di “postumano contemporaneo” come superamento dell’homo sapiens verso un nuovo paradigma e un’identità che convive e rispetta non solo le altre specie animali ma anche la natura e l’ambiente che ci circonda.

 

Dalla scheda dell'editore: "L'antropocentrismo è basato su una nostra presunta superiorità rispetto alle altre forme di vita. In realtà siamo della stessa sostanza di tutti gli altri esseri viventi. L'umanità, oggi fragile come non mai, sta per entrare in una nuova e inaspettata èra della sua evoluzione"

 

Leonardo Caffo insegna Ontologia del Progetto al Politecnico di Torino ed è membro del Laboratorio di Ontologia dell'Università di Torino. Scrive sull'inserto culturale «la Lettura» del «Corriere della Sera» ed è codirettore di «Animot». Nel 2015 ha vinto il Premio nazionale Filosofia Frascati. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo A come Animale: voci per un bestiario dei sentimenti (Bompiani 2015). Per Einaudi ha pubblicato La vita di ogni giorno (2016) e Fragile umanità (2017).