L'attesa di un destino: opera selezionata nel progetto Euman

Um'ispirazione dall'opera di Pablo Picasso

Il video mostra le fasi esecutive di una delle opere selezionate all'interno del Progetto Euman, intitolata L'attesa di un destino, progettata e realizzata da Maria Giuliano, Isa Paolicchio e Sofia Salzo.

La nostra idea progettuale trae ispirazione dall'opera di Pablo Picasso, Guernica, realizzata nel 1937, lo stesso anno in cui l'omonima città basca viene distrutta da un bombardamento aereo nazista. L’opera, di cui il video registra le varie fasi esecutive,  presenta una gamma cromatica che varia dal bianco al nero, presentando quindi tonalità intermedie modulate sulle diverse gradazioni di grigio. La monocromia è interrotta solo dall'uso del colore rosso cadmio scuro, il cui inserimento ha due scopi: esaltare i contrasti e rappresentare le innumerevoli vittime, morte durante questi pericolosi viaggi marittimi, ancor prima di poter vedere le coste tanto agognate, dove era riposta una speranza di vita migliore. Le linee semplici, le figure deformate e frammentate, lo spazio che compenetra la narrazione figurativa, tipica dello stile di Picasso, rimandano in modo efficace ad un chiaro  e drammatico messaggio di cruda e spietata condanna.
Si racconta così il dramma umano dei migranti, che, stipati su barche, per usare un eufemismo, con poche possibilità di arrivare a una meta, ignota ed incerta, affrontano intemperie, pericoli e stenti. La morte, infatti, e la minaccia del pericolo sempre in agguato incombono su questi viaggiatori, cui molte volte è negato il diritto inalienabile di vivere una vita che si chiami vita
Maria Giuliano, Isa Paolicchio e Sofia Salzo