Alessandro Baricco: Gabriel García Márquez

Lo scrittore colombiano nasceva il 6 marzo 1927

Nel filmato tratto da Pickwick, il programma televisivo di Alessandro Baricco del 1994, viene presentato il romanzo, L'amore ai tempi del colera di Gabriel García Márquez: una straordinaria storia d’amore, in cui un uomo aspetta tenacemente, per oltre cinquant’anni, una donna, fino a realizzare il suo sogno.

Gabriel García Márquez è uno dei massimi esponenti della corrente del realismo magico. Nel 1967 pubblica una delle sue opere più famose: Cent’anni di solitudine, che racconta le vicende della famiglia Buendia nell’immaginario villaggio di Macondo. Primogenito di undici figli, comincia la sua carriera come giornalista. E’ redattore e reporter de “El Universal”, poi dal 1949 del quotidiano “El Heraldo” e infine nel 1954 si trasferisce a Bogotà per lavorare a “El Espectador”. L’esordio letterario è nel 1955. Per due anni, dal 1973 al 1975, abbandona però la letteratura in segno di protesta per la dittatura di Pinochet e si dedica al giornalismo. I suoi articoli sono raccolti in numerose antologie, da “Scritti costieri” a “Taccuino di cinque anni”. Tra i suoi romanzi più famosi: Cronaca di una morte annunciata, L'amore ai tempi del colera, Il generale nel suo labirinto, e L'autunno del patriarca.