I grandi editori: Valentino Bompiani

I grandi editori: Valentino Bompiani

Il suo contributo alla crescita culturale del Paese

I grandi editori: Valentino Bompiani
Valentino Bompiani nasce ad Ascoli Piceno nel 1898. Collabora come segretario generale presso la Mondadori e l'Unitas, ma soprattutto nel 1929, in pieno Regime fascista, fonda l'omonima casa editrice, che nasce specializzata in opere letterarie e di cultura. La prima collana lanciata si intitola "Libri scelti per servire al panorama del nostro tempo" e accoglie testi di Roosevelt, Ford fino ad Hilter.

Nel comitato editoriale sono presenti nomi illustri, tra i quali ricordiamo Cesare Zavattini, Bruno Munari e Ugo Dettori. Questa intervista, tratta dal programma di approfondimento del Telegiornale Rai Un'ora con è realizzata a casa di Bompiani, un luogo dove sono passati tutti i più grandi personaggi della letteratura contemporanea. L'editore ripercorre la sua vita professionale, fin dalle prime esperienze, il primo libro pubblicato dalla sua casa editrice su Don Giovanni Bosco e le varie vicissitudini che hanno attraversato quasi un secolo di vita.


Giorgio Mondadori (a sinistra nella foto) e Valentino Bompiani nel 1975