Seguici    
Accedi
 

Pietro Montani: il senso

Che cosa intendiamo con "senso"? Pietro Montani indaga il termine nella sua accezione filosofica e nella sua felice ambiguità di significato: da una parte rimanda al sensibile e alla percezione, e dall'altra rimanda all'intelletto e all'idealità. C'è un poi un terzo modo di intenderlo, ossia "senso come direzione", che può essere collegato alla seconda accezione della parola: "dare un senso" visto come intraprendere un percorso che abbia un significato, che ci porti da qualche parte. 
"Senso", quindi, è qualcosa di profondamente connaturato all'uomo, perché abbraccia tanto la sensibilità quanto l'intellettualità. Ma le due accezioni del termine non raggiungono mai un equilibrio ottimale, perché implicano una continua riorganizzazione reciproca. Quel che le può sussumere e insieme trascendere è l'arte.
Montani si sofferma infine a discutere dell'influenza della tecnica sulla nostra esperienza del senso, un'influenza che, in tempi recenti, ha subito un'ulteriore trasformazione grazie alla cosiddetta "rivoluzione digitale".

Vedi le altre puntate