"Fuoricondotta" di Fabio Martina

Il 31 maggio al cinema Arlecchino di Milano

Sarà proiettato il 31 maggio 2022 al cinema Arlecchino di Milano il film di Fabio Martina Fuoricondotta, presentato in anteprima dalla Cineteca di Milano. 

Ispirato a ‘Zero in condotta’ di Jean Vigo e ‘Gli Anni in Tasca’ di François Truffaut, racconta con un tono leggero e poetico il mondo della scuola di oggi con le particolarità e le problematiche a cui deve fare fronte dal punto di vista sociale, educativo e culturale

Il lungometraggio, girato nel giugno 2021 nella scuola elementare ‘Giacomo Leopardi’, è dedicato a Ermanno Olmi, alunno in questo stesso istituto e che sui suoi primi anni di scuola scrisse il libro autobiografico “Ragazzo della Bovisa". Per questo il film nasce con l'intenzione di mostrare chi sono oggi i ragazzi della Bovisa, come sono cambiati e quali sono i loro sogni e le loro aspirazioni.

Un momento delle riprese del film di Fabio Martina alla "Giacomo Leopardi" di Milano

La trama del film mette in scena l'alternanza tra due esempi paradossali di istituzioni scolastiche: una libera, ma troppo permissiva, e una normativa, ma soffocante rispetto alle mutate esigenze espressive e comunicative degli studenti.

Girato nello stile di un "documentario d'osservazione", Fabio Martina ha fatto recitare solo attori non professionisti, cioè gli studenti che interpretano se stessi. Tutti tranne il ruolo del preside che è affidato a un professionista: l’attore e regista Renato Sarti. Inoltre il regista ha ricostruito nella trama accadimenti realmente accaduti, emersi dai racconti dei ragazzi durante i laboratori di cinema realizzati nei mesi precedenti alle riprese, nelle scuole dell’Istituto Ermanno Olmi in Bovisa e dell’istituto Sorelle Agazzi in Bovisasca.

Fuoricondotta infatti è stato realizzato nell’ambito del progetto di cinema a scuola “Ragazzi della Bovisa”, finanziato dal Ministero dell'Istruzione e dalla SIAE, realizzato da Circonvalla Film, in partnership con l'Università degli Studi di Milano Bicocca.

Fabio Martina:
Autore di documentari e di film di fiction, dopo la laurea in filosofia, la frequentazione della Scuola del Cinema di Milano, firma e produce audiovisivi dai primi anni del 2000. I suoi lavori trattano di temi sociali, etici e filosofici e mettono in discussione i cliché e gli stereotipi della società moderna.

Nel filmato il trailer del lungometraggio.