Internazionale Kids

Internazionale Kids

Il 17, 18 e 19 settembre a Reggio Emilia

Internazionale Kids

Il 17, 18 e 19 settembre si terrà la prima edizione del festival di Internazionale Kids a Reggio Emilia, ai Chiostri di San Pietro, una tre giorni di incontri e scoperte per parlare di razzismo, ambiente, economia, sport, politica e molto altro con giornalisti, scrittori, esperti, illustratori e fotografi. Un evento che porterà nel cuore di Reggio Emilia la costruzione di un numero della rivista Internazionale Kids dal vivo.

Capire il mondo

Internazionale Kids, a Reggio Emilia, i grandi temi dell’informazione con una formula pensata per i giovani partecipanti. Si parte con la scrittrice Espérance Hakuzwimana Ripanti per In piazza con il Black lives matter spiegato ai ragazzi, un racconto sul nuovo movimento per i diritti civili e sul razzismo sistemico negli Stati Uniti, per poi affrontare la crisi climatica con l’entomologo Gianumberto Accinelli. Quali sono state le conseguenze della pandemia sull’istruzione? Se ne parlerà in Notizie tra i banchi, un excursus sulle classi in giro per il mondo, a cui seguirà l’incontro Fare scuola in pandemia. Come sta cambiando e come cambierà la scuola con il covid-19. Cosa sta succedendo in Afghanistan? Lo spiegherà la giornalista Catherine Cornet in Tutto sull'Afghanistan. Incontri e approfondimenti su generi e soggettività: comincia Giulia Blasi con Abbiamo tutti bisogno del femminismo, poi toccherà allo scrittore finalista al Premio Strega Jonathan Bazzi con La generazione fluida, una mappa per orientarsi nella moltitudine delle identità sessuali. La giornalista sportiva Giorgia Mecca parlerà invece di Parità di genere in campo, mentre in Tutto sul ciclo. Le mestruazioni spiegate ai maschi (e alle femmine) si affronterà il tabù delle mestruazioni. Infine l’economia digitale a portata di ragazzi e ragazze: in Meglio la paghetta digitale o in contanti?  

Imparare a protestare

Come combattere le ingiustizie? Per prima cosa attivandosi. Ogni giorno si terrà il laboratorio Poster Power! a cura dell’illustratrice Teresa Sdralevich che spiegherà come disegnare e realizzare cartelloni di protesta efficaci e belli. Lo scrittore Fabio Geda racconterà cosa è successo a Genova nel 2001 ai giovani partecipanti alle proteste del G8 a partire dal suo libro Fai qualcosa!. Simona Baldanzi presenterà invece il suo romanzo Pietra Pane e il mondo che c’è, una favola sociale che frantuma la paura del diverso, un inno agli “Ultimi della Terra”. Che cos’è la Rainbow Flag? E perché rappresenta i diritti di tutte e di tutti? Lo spiegheranno la storica dell'arte Valentina Valecchi e Sara Marini, attivista in La forza dell’Arcobaleno. Infine Elly Schlein, politica e vicepresidente della Regione Emilia Romagna, in Fare la Differenza spiegherà perché non è mai troppo presto per impegnarsi in politica e occuparsi del bene comune.

Il mondo a fumetti

Il fumettista Michelangelo Setola presenterà il suo Teatro di natura, un fumetto alla scoperta di Ulisse Aldrovandi, mentre Gud, disegnatore e fumettista, presenta La rivoluzione sottosopra in cui il suo personaggio Timothy Top torna in azione in una graphic novel che insegna ai bambini e alle bambine ad amare e rispettare l’ambiente usando il divertimento. Il fumetto è al centro anche del laboratorio dell'illustratrice Cristina Portolano che, in Un momento imbarazzante, insegna a disegnare senza vergogna le proprie peggiori figuracce. 

Arte e cultura per tutti e tutte

Chi è che comanda: noi o la nostra testa? Risponde a queste e altre domande Andrea Vico in Cosa c’è nella mia testa? Strumenti per smetterla con le superstizioni, il complottismo e le fake news. Per scoprire invece come si protegge il corpo umano dai virus appuntamento Federico Taddia che presenta il suo Virus game, un invito ai bambini e bambine a cimentarsi con il videogioco del sistema immunitario. Conoscere l’attualità attraverso la fotografia: è il compito di Melissa Jollivet che, in Sgranate gli occhi, presenta i migliori reportage fotografici da tutto il mondo. Dalla fotografia al cinema: Manlio Castagna, regista e coorganizzatore del Giffoni Film Festival indicherà i film che aiutano a diventare grandi in Le storie sono energia, mentre a Imaginaria Kids una selezione dei migliori cortometraggi per ragazzi e ragazze.

Fare, costruire, inventare

Laboratori per tutti i gusti. Da Impariamo i kanji per imparare la calligrafia nipponica; da Mappare la felicità, a cura di Ludosofici sul modo in cui luoghi che attraversiamo sono legati alle nostre emozioni. Dal corso per costruire aeroplanini, Prepararsi al decollo, a quello per costruire una macchina che cripta i messaggi, Enigma. Infine consigli su amici, scuola e famiglia in Domande incrociate, la versione dal vivo della rubrica di posta di Internazionale Kids e il laboratorio Fresco di stampa in cui il direttore di Internazionale Giovanni de Mauro racconterà i trucchi del mestiere per realizzare il giornale della scuola che tutti vogliono leggere.

La musica che gira intorno

Infine, ma non meno importante, la musica: a lezione dal rapper Amir Issaa, che in Educazione rap insegna a trovare le rime e lo stile per raccontare la realtà, sfidando i pregiudizi. Chiusura con La Rappresentante di Lista, che si cimenterà in un viaggio musicale da David Bowie a Billie Eilish.

 Gli appuntamenti sono tutti gratuiti e all’aperto, nel rispetto delle norme anti-covid vigenti. Per le prenotazioni su Eventbrite e per consultare il programma completo, qui: internazionale.it/kidsfestival.

Internazionale Kids a Reggio Emilia programma

File PDF - Dimensioni 1496 kB